Apri il menu principale

Giovanni Pirazzini

calciatore italiano
Giovanni Pirazzini
Giovanni Pirazzini.jpg
Pirazzini al Foggia nella stagione 1973-1974
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Peso 81 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1979
Carriera
Squadre di club1
1961-1967Ravenna97 (3)
1967-1980Foggia424 (13)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giovanni Pirazzini (Cotignola, 20 settembre 1944) è un ex calciatore italiano, di ruolo libero.

CarrieraModifica

Pirazzini inizia la sua carriera nel Ravenna ma è nel Foggia, dove approda nel 1967, che trova la sua affermazione come calciatore.

Diventa infatti capitano e giocatore simbolo dei satanelli con cui ha disputato nell'arco di dodici stagioni 424 partite ufficiali di cui 374 di campionato, diventando il giocatore della squadra con il record di presenze[1] e contribuendo fattivamente alle tre storiche promozioni in serie A degli anni 1970.

Ha complessivamente disputato quattro campionati di Serie A, totalizzando 106 presenze e 8 reti in massima serie,[2] e otto campionati di Serie B, con 255 presenze e 5 reti all'attivo fra i cadetti.

Dopo il ritiroModifica

A fine carriera sceglie di stabilirsi definitivamente a Foggia dove tuttora vive con la sua famiglia. Nel capoluogo di provincia pugliese ha vissuto anche un'esperienza come consigliere comunale nelle liste della Democrazia Cristiana nel 1979. Attualmente opera nel settore giovanile del Foggia.

Nel 2014 pubblica con il giornalista Domenico Carella il libro Gianni Pirazzini, una vita da capitano; tiene inoltre un blog sul sito Foggiasport24.com. In occasione dei suoi 70 anni, il 20 settembre 2014 riceve la cittadinanza onoraria di Foggia.

OpereModifica

  • Giovanni Pirazzini, Domenico Carella, Gianni Pirazzini, una vita da capitano, Foggia, Edizioni il Castello, 2014.

NoteModifica

  1. ^ Presenze di tutti i tempi in maglia rossonera [collegamento interrotto], su unionesportivafoggia.com.
  2. ^ Statistiche su Wikicalcioitalia.info Archiviato il 16 maggio 2012 in Internet Archive.

BibliografiaModifica

  • L'Intrepido (anno 1979)

Collegamenti esterniModifica