Difensore (calcio)

calciatore che costituisce l'ultima linea della propria squadra
(Reindirizzamento da Libero (calcio))
Lo schema del 4-4-2, con i difensori evidenziati in blu.

È definito difensore il calciatore con l'obiettivo principale di proteggere la propria squadra dall'offensiva avversaria.

Ruolo e caratteristicheModifica

I difensori vengono schierati a ridosso dell'area di rigore, costituendo pertanto l'ultima linea prima del portiere.[1] Le principali funzioni del ruolo includono la marcatura e contrasto degli attaccanti avversari[2], l'applicazione di pressing e fuorigioco nonché il recupero di palloni per innescare la ripartenza in contropiede.[1] Le tattiche in base alle quali ciascun difensore si occupa di seguire un determinato avversario o, viceversa, presidiare una determinate porzione di campo sono definite «difesa a uomo» e «difesa a zona».[1]

Tra le caratteristiche del difensore rientrano l'abilità fisica e tecnica, le capacità d'interdizione e contrasto, la prestanza nel gioco aereo e la «pulizia» nel tackle, per evitare di commettere un fallo.[3]

Evoluzione e posizioniModifica

L'evolversi del calcio ha inciso significativamente sulla figura dei difensori richiedendone l'apporto anche in termini di costruzione del gioco — compito, questo, genericamente affine al centrocampista[4] e in fase di spinta, con sovrapposizioni e inserimenti in avanti.[5] Gli interpreti della retroguardia possono, infatti, portarsi nell'area avversaria in occasione di calci piazzati per tentare la via del gol grazie alle proprie doti nel gioco aereo.[6]

TerzinoModifica

È definito anche difensore laterale, agendo in corrispondenza della fascia esterna.[7] Nei moduli più datati, ai terzini erano affidati compiti di marcatura sulle ali avversarie[1]: mentre il laterale destro era prevalentemente utilizzato in copertura (venendo quindi rinominato terzino-marcatore[8]), l'esterno sinistro partecipava anche alla manovra offensiva per una svolta tattica nota col nome di «fluidificante».[1]

L'accorgimento fu poi esteso ad entrambi i laterali difensivi[9], con il loro supporto all'azione d'attacco tramite inserimenti nella trequarti e cross per le punte dalle corsie esterne.[10] In fase di non possesso, il movimento del terzino è invece importante per la corretta riuscita della diagonale.[11]

StopperModifica

Detto anche difensore centrale[12], si posiziona nel mezzo del reparto arretrato.[12] Originariamente incaricato di marcare il centravanti avversario[2], è successivamente divenuto un punto di riferimento per la linea difensiva tanto da assumere — talvolta — compiti di costruzione del gioco[12], agendo quindi da regista arretrato.[12]

Il centrale difensivo può inoltre muoversi alle spalle dei compagni, ricalcando dunque le mansioni tradizionali del libero.[12]

LiberoModifica

Conosciuto anche come battitore libero, è sollevato dai canonici impegni di marcatura per comandare i movimenti della retroguardia ed intervenire su eventuali avversari sfuggiti al controllo dei propri compagni.[13] Incaricato anche della costruzione di gioco, il libero subì — in particolare nel XXI secolo — una progressiva emarginazione tattica[13], ascrivibile al fatto che la posizione più arretrata rispetto agli altri difensori complicherebbe l'applicazione del fuorigioco.[13]

L'organizzazione dei movimenti difensivi e l'impostazione in fase di ripartenza vengono così affidate, sia pur con modalità differenti, al centrale difensivo.[12][13]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Fabio Barcellona, Difendere a uomo o a zona, su ultimouomo.com, 4 novembre 2016.
  2. ^ a b Maurizio Crosetti e Licia Granello, Il centravanti e lo stopper, avanti con lo show, in la Repubblica, 9 febbraio 1992, p. 36.
  3. ^ Alessandro Cappelli, Il difensore moderno secondo Umtiti, su rivistaundici.com, 10 aprile 2018.
  4. ^ Claudio Savelli, L'importanza della costruzione dal basso, su rivistaundici.com, 12 settembre 2018.
  5. ^ Claudio Pellecchia, I difensori del futuro, su rivistaundici.com, 20 marzo 2019.
  6. ^ Giuseppe Bagnati, I difensori e il vizio del gol, su gazzetta.it, 27 ottobre 2009.
  7. ^ Riccardo Zanola e Mirko Saggiorato, Lavagnette – Terzini possibili e terzini utopici, su rivistaundici.com, 28 settembre 2017.
  8. ^ Andrea Sorrentino, L'estate delle follie per i terzini, in la Repubblica, 24 luglio 2017, p. 32.
  9. ^ Andrea Schianchi, Gli esterni di centrocampo sono terzini, in La Gazzetta dello Sport, 16 giugno 2011.
  10. ^ Francesco Lisanti, Come si attacca con i terzini in Serie A, su ultimouomo.com, 30 novembre 2017.
  11. ^ Alex Belinger, La diagonalità, su ultimouomo.com, 14 settembre 2017.
  12. ^ a b c d e f Daniele Adani, Teoria e tecnica del difensore centrale, su rivistaundici.com, 20 dicembre 2016.
  13. ^ a b c d Flavio Fusi, Tornerà mai il libero?, su ultimouomo.com, 15 luglio 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calcio