Apri il menu principale
Hisor
Anzob mountains.jpg
Veduta del passo Anzob attraverso i monti Hisor con gli Zeravshan sullo sfondo.
ContinenteAsia
StatiUzbekistan Uzbekistan
Tagikistan Tagikistan
Catena principalePamir-Alaj
Cima più elevataKhazret Sultan (4643 m s.l.m.)
Lunghezza200 km
Tipi di roccegraniti, micascisti

I monti Hisor[1], chiamati anche Gissar, Hisar o Hissar (in tagico Қаторкӯҳи Ҳисор, Qatorkŭhi Hisor; in uzbeco Hisor tizmasi; in russo Гиссарский хребет, Gissarskij chrebet) sono una catena montuosa dell'Asia centrale nella parte occidentale del Pamir-Alaj, che si estendono in Uzbekistan e in Tagikistan. Rappresentano uno spartiacque dei bacini idrografici del fiume Zeravshan e dell'Amu Darya.[2]

Indice

DescrizioneModifica

Si estende per circa 200 km, passa a sud dei monti Zeravshan e a nord di Dušanbe, attraversa il distretto di Hisor in Tagikistan e la parte settentrionale della regione di Surkhandarya in Uzbekistan. Il punto più alto nella catena Hisor è rappresentato dal monte Khazret Sultan (4 643 m s.l.m.), che si trova in Uzbekistan, al confine con il Tagikistan, a nord-ovest di Dušanbe.[2] Il Khazret Sultan è anche il punto più alto di tutto l'Uzbekistan. I monti Hisor sono composti da rocce cristalline, scisti e arenaria, caratterizzati da inclusioni granitiche. Nella parte centrale della catena montuosa si trova il lago Iskanderkul (ad un'altitudine di 2176 m).[2]

Riserva naturale HisorModifica

La riserva naturale Hisor, costituita in Uzbekistan nel 1983, comprende più di 80 mila ettari nella regione di Kashkadarya, di cui 50 mila nel distretto di Shahrisabz, 16 mila nel distretto di Yakkabog e 14 mila nel distretto di Kamashi. Si trova nelle zone medio-alte della catena montuosa a un'altezza di 1 750-4 421 m. L'altezza dei picchi di montagna varia da 2 500 a 4 421 m.[3]

NoteModifica

  1. ^ Qatorkŭhi Hisor (mountains), su getty.edu. URL consultato il 7 marzo 2019.
  2. ^ a b c (RU) Гиссарский хребет, su bse.sci-lib.com. URL consultato il 7 marzo 2019.
  3. ^ (EN) Hissor state reserve, su hisor.uz. URL consultato il 7 marzo 2019.

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Hissar Valley, su paramountjourney.com. URL consultato il 7 marzo 2019.
Controllo di autoritàLCCN (ENsh85055033