Apri il menu principale
Gran Combin de Grafeneire
Grand combin.jpg
Gran Combin de Grafeneire (al centro). A destra il Grand Combin de Valsorey e a sinistra il Grand Combin de Tsessette.
StatoSvizzera Svizzera
CantoneVallese Vallese
Altezza4 314 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate45°56′04″N 7°17′49″E / 45.934444°N 7.296944°E45.934444; 7.296944Coordinate: 45°56′04″N 7°17′49″E / 45.934444°N 7.296944°E45.934444; 7.296944
Data prima ascensione30 luglio 1859
Autore/i prima ascensioneC. Sainte Claire de Ville - Daniel, Emanuel e Gaspard Balleys - B. Dorsaz.
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Svizzera
Gran Combin de Grafeneire
Gran Combin de Grafeneire
Mappa di localizzazione: Alpi
Grand Combin de Grafeneire
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Nord-occidentali
SezioneAlpi Pennine
SottosezioneAlpi del Grand Combin
SupergruppoCatena Grand Combin-Monte Vélan
GruppoGruppo del Grand Combin
CodiceI/B-9.I-B.4

Il Grand Combin de Grafeneire (4.314 m s.l.m.) è una montagna che si trova nelle Alpi Pennine occidentali tra la val di Bagnes e la valle d'Entremont, nei territori dei comuni di Bagnes, Liddes e Bourg-Saint-Pierre.

Indice

CaratteristicheModifica

 
Il Grand Combin visto dal monte Vélan (versante sud-ovest). A destra il Grand Combin de Grafeneire e a sinistra il Grand Combin de Valsorey.
 
La Grand Combin de Grafeneire vista dalla Grand Combin de Valsorey.

Questa vetta è la più alta del massiccio del Grand Combin ed in quanto tale costituisce la più alta elevazione situata tra il Monte Bianco (4810 m) ed il Dent Blanche (4357 m). Si tratta di un vasto massiccio glaciale, nel suo versante settentrionale, e per alcune similitudini con alcuni passaggi storici del monte Bianco gli hanno fatto guadagnare la denominazione di "Il Corridoio" o "Il muro della Costa".

Il Gran Combin de Grafeneire, è la seconda vetta più alta della Svizzera romanda.

Prima ascensione - alpinisti e guide alpineModifica

Il Combin de Grafeneire fu scalato il 30 luglio 1859 da: C. Sainte Claire de Ville Daniel, Emanuel e Gaspard Balleys, B. Dorsaz.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica