Apri il menu principale
Brogliaccio Pallavolo Ancona
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco e rosso
Dati societari
Città Ancona
Nazione Italia Italia
Confederazione CEV
Federazione FIPAV
Fondazione 1973
Scioglimento 1996
Palmarès
Challenge Cup trophy.svg
Trofei internazionali 1 Coppa CEV/Challenge Cup
Titoli giovanili 3 scudetti Under 18
2 scudetti Under 15
1 scudetto Juniores
Si invita a seguire le direttive del Progetto Pallavolo

La Brogliaccio Pallavolo Ancona è stata una società pallavolistica di Ancona.

Storia della societàModifica

Sorta nel 1968 per iniziativa di un gruppo di studenti della città marchigiana, prese il nome da una rivista mensile,"il Brogliaccio" quasi mensile del Movimento Studenti di Azione Cattolica di Ancona (Direttore illo tempore Giancarlo Cappanera, Allenatore Franco Brasili). L'iniziativa ebbe successo, e un settore giovanile all'avanguardia (a cavallo tra gli anni settanta e ottanta la società vinse tre scudetti Under-18, uno Juniores e due Under-15) permise alla Brogliaccio di raggiungere presto i vertici del volley nazionale: nel 1976-77 partecipò al campionato di Serie A e fu ammessa l'anno successivo alla neonata A1. Nel 1982 fu finalista in Coppa CEV.

Nel 1984-85 raggiunse le semifinali scudetto, nelle quali fu superata dalla dominatrice dei campionati di quegli anni, la Teodora Ravenna; la prestazione fu migliorata con il terzo posto del 1986-87 e l'approdo alle semifinali scudetto, nelle quali la Brogliaccio fu battuta dalla Civ&Civ Modena. Nel 1985 era iniziato il sodalizio con la Centrale del Latte di Ancona, che sponsorizzò la squadra per sette stagioni con il marchio Yoghi.

Nel 1988 vinse il suo primo trofeo internazionale, la Coppa CEV, nella finale di Ankara contro la Braglia Reggio Emilia. Ultimo acuto fu quello del 1992-93, con sponsor Brummel: terzo posto alla pari con la Guadagni Impresem Agrigento e semifinali, nuovamente perse contro la Latte Rugiada Matera. Nel 1996 la parabola della squadra si chiuse con l'ultimo posto in A1 e la rinuncia a prendere parte al successivo torneo di A2.