Corpo delle guardie di confine

(Reindirizzamento da Guardia di Confine)
Corpo delle guardie di confine
Logo of Swiss Border Guard.svg
Descrizione generale
NazioneSvizzera Svizzera
ServizioAmministrazione federale delle dogane
Tipopolizia giudiziaria, pubblica sicurezza, polizia tributaria, polizia di frontiera
SedeMonbijoustrasse, 40 - Berna
Sito internetGuardia di Confine
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il Corpo delle guardie di confine (denominato in breve CGCF) (in tedesco Grenzwachtkorps, in francese Corps des gardes-frontière, in romancio Corp da guardgias da cunfin) è la parte armata e in uniforme dell'amministrazione federale delle dogane ed appartiene quindi al Dipartimento federale delle finanze (DFF).

Esso è attivo nei settori delle misure doganali, della polizia di sicurezza e della migrazione, ed espleta le proprie funzioni anche nel Liechtenstein.

Cenni storiciModifica

CompitiModifica

Il Corpo delle guardie di confine ha tre settori di compiti strategici.

  • Compiti doganali

Tra questi si annoverano la riscossione dell'imposta sul valore aggiunto (IVA) e dei dazi doganali, la lotta al contrabbando e al commercio di sostanze stupefacenti, armi, materiale bellico, sostanze pericolose, specie animali protette, beni culturali e articoli di marca falsificati come pure altri compiti di polizia economica, commerciale e sanitaria.

  • Compiti di polizia di sicurezza

In questo caso si tratta soprattutto di indagini e di ricerca di persone, oggetti e veicoli come pure l'individuazione di falsificazioni di documenti, per impedire od ostacolare tra l'altro la criminalità transfrontaliera.

  • Compiti di polizia degli stranieri

Fanno parte di questo settore la lotta alle entrate e alle uscite illegali, al soggiorno illegale, al lavoro nero, al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e alla tratta di esseri umani.

Comandi delle Guardia di confineModifica

La Svizzera è divisa in 7 regioni con ognuno a capo un comando della Guardia di confine, i comandi tuttora sono[1]:

I - Basilea (BS)
II - Sciaffusa (SH)
III - Coira (GR)
IV - Lugano (TI)
V - Losanna (VD)
VI - Ginevra (GE)
VII - Porrentruy (JU)

Oltre al comando di Berna, la Guardia di confine è presente in Italia a Beura-Cardezza e Luino, in Francia all'Aeroporto di Basilea-Mulhouse-Friburgo e in Liechtenstein a Ruggell, Mauren, Schellenberg e Schaanwald[2].

Le quattro centrali d'intervento sono a Basilea (CIN Cgcf nord), Coira (CIN Cgcf est), Chiasso (CIN Cgcf sud) e Ginevra (CIN Cgcf ovest)[3].

La Guardia di confine è presente in 44 posti di dogana al confine con Italia, Francia, Germania e Austria[3].

EquipaggiamentoModifica

La pistola utilizzata dalle guardie di confine è una H+K P30 che utilizza 9 mm Parabellum, pistola mitragliatrice H&K MP 5, 9 mm Parabellum, spray irritante, giubbotto antiproiettile e bastone di difesa. Materiale ed armi per il servizio di mantenimento dell'ordine pubblico (manifestazioni etc)[4].

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Forze armate e di polizia svizzere

Esercito svizzero · Forze aeree svizzere· Polizia cantonale (Gendarmeria · Sûreté) · Polizia comunale · Guardia di confine · Ufficio federale di polizia