Apri il menu principale

Guglielmo Colussi

rugbista a 15, dirigente sportivo e geologo italiano
Guglielmo Colussi
Dati biografici
Paese Italia Italia
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Italia Italia
Ruolo Utility back
Carriera
Attività di club¹
?-? S.S. Lazio ? (?)
?-? Rugby Roma 45 (?)
?-? CUS Roma ? (?)
Attività da giocatore internazionale
1957-1968 Italia Italia 7 (0)
Attività da allenatore
1980 Rugby Roma

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 12 maggio 2019

Guglielmo Colussi (Roma, 22 marzo 1938Roma, 19 febbraio 2016) è stato un rugbista a 15, allenatore di rugby a 15, dirigente sportivo e geologo italiano, in carriera attivo nel ruolo di utility back di S.S. Lazio, Rugby Roma e CUS Roma e 7 volte internazionale per Italia; dal 2003 al 2009 presidente della Capitolina.

BiografiaModifica

Figura storica del rugby capitolino, aveva indossato in carriera le maglie di S.S. Lazio, Rugby Roma e CUS Roma, con una piccola parentesi con quella del G.S. Esercito.

Il 7 aprile del 1957 aveva debuttato in Nazionale giovanissimo, appena diciannovenne, affrontando la Francia ad Agen, schierato come centro nella partita persa dagli Azzurri per 38-7. Un anno dopo, come mediano di mischia, era stato nuovamente titolare a Napoli nella sconfitta per 3-11 sempre contro i Bleus, per poi tornare a vestire l'azzurro sei anni più tardi nella vittoria di Bologna contro la Germania, questa volta come estremo. La sua settima ed ultima apparizione, a coronamento di una carriera internazionale durata undici anni, lo aveva visto con la maglia numero dieci di mediano d'apertura il 12 maggio del 1968 a Lisbona contro il Portogallo.

Azzurro n° 164 e giocatore dalla eccezionale visione di gioco, Colussi non si limitò a lasciare il segno con la palla ovale, ma guadagnò anche una convocazione per la Nazionale di baseball. Una volta terminata la carriera da giocatore è sempre rimasto vicino al mondo del rugby romano: sebbene gli impegni professionali di geologo lo tenessero spesso lontano dall'Italia, nel 1980 assunse la guida tecnica della Rugby Roma, mentre negli anni duemila fu dal 2003 al 2009 presidente della Capitolina.

Collegamenti esterniModifica