Apri il menu principale

Guglielmo Tell (film 1948)

film del 1948 diretto da Giorgio Pàstina
Guglielmo Tell, l'arciere della Foresta Nera
Titolo originaleGuglielmo Tell: l'arciere della Foresta Nera
Paese di produzioneItalia
Anno1948
Durata90 min
Dati tecniciB/N
Genereepico, avventura, drammatico
RegiaGiorgio Pàstina
SoggettoFriedrich Schiller (romanzo)
SceneggiaturaGiorgio Pàstina
Giuseppe Zucca
Casa di produzioneFauno Film e I.C.E.T.
Distribuzione in italianoAtlantis Film
FotografiaArturo Gallea
MusicheGioachino Rossini
ScenografiaErnesto Nelli
Interpreti e personaggi

Guglielmo Tell, sottotitolato L'arciere della Foresta Nera, è un film del 1948, diretto dal regista Giorgio Pàstina.

TramaModifica

Ispirato al dramma di Friedrich Schiller, il film, ambientato nel XIV secolo, narra la storia del famoso arciere Guglielmo Tell che si ribella a Balivo, rappresentante dell'imperatore d'Austria. Prima Guglielmo litiga con lui per un cervo, poi si rifiuta di levarsi il cappello dinanzi a quello del nobile, posto su un palo in mezzo alla piazza. Viene sottoposto ad una prova in cui l'arciere deve riuscire a colpire con una freccia una mela posta sopra la testa del rampollo di Balivo. Guglielmo riesce nell'impresa ma ciò non basta a soddisfare l'ambasciatore. Incarcerato, fugge e raduna un gruppo di villici, con l'intento di ritornare da dove è fuggito. Alla fine Guglielmo riesce ad uccidere Balivo e a ottenere la libertà del popolo svizzero.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema