Apri il menu principale

Gustav-Adolf Riebel

militare tedesco
Gustav-Adolf Riebel
Bundesarchiv Bild 101I-186-0194-07A, Russland, Panzersoldat.jpg
L'oberstleutnant Gustav-Adolf Riebel, comandante del Panzer-Regiment 15 della 11. Panzer-Division durante l'operazione Barbarossa
NascitaBurglehn-Muskau, 13 marzo 1896
MorteMorosov, Unione Sovietica, 23 agosto 1942
Cause della morteferita da fuoco di artiglieria nemica
Dati militari
Paese servitoGermania Impero Tedesco
Germania Repubblica di Weimar
GermaniaTerzo Reich
Forza armataDeutsches Heer
Reichswehr
Wehrmacht
ArmaHeer
CorpoPanzertruppen
Gradogeneralmajor (postumo)
GuerrePrima guerra mondiale
Seconda guerra mondiale
BattaglieCampagna di Polonia
Fall Gelb
Fall Rot
Invasione della Jugoslavia
Operazione Barbarossa
Battaglia di Dubno
battaglia di Kiev
Battaglia di Mosca
Operazione Blu
Operazione Fischreiher
Battaglia di Stalingrado
Comandante diPanzerregiment 15 (11. Panzer-Division)
Panzerregiment 24 (24. Panzer-Division)
DecorazioniCroce tedesca in oro
voci di militari presenti su Wikipedia

Gustav-Adolf Riebel (Burglehn-Muskau, 13 marzo 1896Morosov, 23 agosto 1942) è stato un generale tedesco. Giovane ufficiale di cavalleria durante la prima guerra mondiale, entrò a far parte delle nuove truppe corazzate della Wehrmacht (panzertruppen), divenendo il collaboratore principale del generale Ewald von Kleist durante la campagna di Polonia e del generale Heinz Guderian durante la campagna di Francia, operazioni coronate da un grande successo delle Panzer-Division.

Considerato un esperto di guerra con mezzi corazzati ed altamente stimato per il coraggio, lo slancio e la fredda energia, assunse il comando nel 1941 del reggimento corazzato della 11. Panzer-Division che guidò fino a Belgrado durante l'invasione della Jugoslavia e poi condusse con grande abilità durante l'avanzata nella steppa ucraina nel corso dell'operazione Barbarossa. Nel 1942, promosso oberst, assunse il comando del nuovo Panzerregiment 24, assegnato alla 24. Panzer-Division, guidandolo ad una serie di brillanti successi durante l'operazione Blu. Venne mortalmente ferito il 23 agosto 1942 nel corso della marcia su Stalingrado, mentre guidava dalla prima linea l'avanzata dei suoi panzer in avvicinamento da sud alla città sul Volga. Venne promosso alla memoria al grado superiore di generalmajor.

BibliografiaModifica

  • Paul Carell, Operazione Barbarossa, BUR 2000
  • F.de Lannoy, Opération Marita, Editions Heimdal 1999
  • F.de Lannoy, Panzers en Ukraine, Editions Heimdal 2001
  • J.D.Mark, Death of the leaping horseman, Southwood press Ltd 2003

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica