Haya bint Abd al-Aziz Al Sa'ud

principessa saudita
Ḥāya bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd
Principessa dell'Arabia Saudita
Stemma
Nome completo Ḥāya bint ʿAbd al-ʿAzīz bin ʿAbd al-Raḥmān Āl Saʿūd
Nascita 1929 circa
Morte Ospedale Specialistico Re Faysal, Riad, 2 novembre 2009
Dinastia Dinastia Saudita
Padre Abd al-Aziz dell'Arabia Saudita
Madre Muḍi
Consorte Sa'ud bin Muhammad Abdul Rahman Al Sa'ud
Figli Noura
Sa'd
Faysal
Abdul Rahman
Religione Musulmana sunnita

Ḥāya bint ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd (1929Riyad, 2 novembre 2009) è stata una principessa saudita.

Primi anni di vitaModifica

La principessa Haya è nata nel 1929. Era la seconda figlia di re Abd al-Aziz e della sua dodicesima moglie, Muḍi. Era sorella germana di Sulṭāna, Mājid e Saṭṭām.[1] è stata anche la prima femmina a vincere la Coppa del Re di Giordania...sfilando con la sua Bint al Reeh

AttivitàModifica

Nel 2001, Haya divenne patrona del Centro saudita del cricket, l'organo di governo di questo sport nel paese.

Vita personaleModifica

La principessa era sposata con Sa'ud bin Muhammad Abdul Rahman Al Sa'ud, nipote di re Abd al-Aziz. Hanno avuto quattro figli; una femmina, Noura e tre maschi, Sa'd, Faysal e Abdul Rahman.[2]

Morte e funeraleModifica

Haya è morta di malattia all'Ospedale Specialistico Re Faysal di Riyad, il 2 novembre 2009 a 80 anni.[3] Le preghiere funebri si sono tenute presso la Moschea Imam Turki bin Abd Allah della città, il giorno successivo.[4] Alle esequie hanno partecipato re Abd Allah, i principi Mut'ib, Badr, Ahmad, Muqrin, Fahd bin Mohammed bin Abd al-Aziz, Abd al-Aziz bin Mut'ib, Bandar bin Mohammad bin Abdul Rahman, Abdul Rahman bin Abdullah bin Abdul Rahman e Khalid bin Faysal.[4]

NoteModifica

  1. ^ Prince Sattam receives condolers on the death of Princess Haya bint Abdulaziz, in Gulf in the Media, 5 novembre 2009. URL consultato il 12 febbraio 2013.
  2. ^ Family Tree of Haya bint Abdulaziz bin Abdul Rahman Al Saud, Datarabia. URL consultato il 5 maggio 2012.
  3. ^ Princess Haya bint Abdulaziz dies, in Saudi Press Agency, 3 novembre 2009. URL consultato il 29 novembre 2009.
  4. ^ a b King performs funeral prayers for Princess Haya bint Abdulaziz, Saudi Embassy, Washington DC, 3 novembre 2009. URL consultato il 5 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2010).
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie