Hiatus Kaiyote

gruppo musicale australiano
Hiatus Kaiyote
Nai Palm HK 15.jpg
Nai Palm, cantante e chitarrista del gruppo, nel 2015
Paese d'origineAustralia Australia
GenereNeo soul
Rhythm and blues
Periodo di attività musicale2011 – in attività
EtichettaFlying Buddha, Equinox Recordings
Album pubblicati2
Studio2
Sito ufficiale

I Hiatus Kaiyote sono un gruppo neo-soul australiano attivo dal 2011. Sono stati nominati due volte per i Grammy Awards.

Nel 2013 sono stai nominati per il Grammy per la migliore performance R&B grazie alla loro canzone "Nakamarra", suonata insieme a Q-Tip[1]. La canzone è presente nel loro album di debutto, Tawk Tomahawk.

La band ha rilasciato il loro secondo album, Choose Your Weapon, l'1 Maggio 2015. Il sito Metacritic ha dato all'album un punteggio di 88 su 100, basato su 6 recensioni.[2] Il 9 Maggio 2015, Choose Your Weapon ha debuttato al numero 22 nella classifica degli album Australiani.[3]

La canzone "Breathing Underwater" presente in Choose Your Weapon è stata nominata per la migliore performance R&B ai 58° Grammy Awards.[4]

StoriaModifica

2012-14: DebuttoModifica

I quattro membri della band si sono incontrati a Melbourne, Australia.[5] Osservando una performance della cantante Nai Palm, il bassista Paul Bender ha deciso di collaborare con lei; un anno dopo, i due iniziarono a collaborare su composizioni che gli sembrarono intuitive.[5] Bender ha poi portato il polistrumentista Perrin Moss e il tastierista Simon Mavin nel gruppo, portando gli Hiatus Kaiyote a suonare il loro primo concerto al Bohemian Masquerade Ball.[5] Gilles Peterson li ha nominati Artisti Emergenti del 2013.[5]

La band ha pubblicato il loro album di debutto Tawk Tomahawk in modo indipendente nel 2012, attirando l'attenzione di numerosi musicisti inclusi Q-Tip, Animal Collective, The Dirty Projectors, e Erykah Badu.[6][7] Poco dopo, la band fu notata da Salaam Remi che decise di dare alla band l'opportunità di iscriversi alla sua etichetta discografica, chiamata Flying Buddha.[6] In questo modo il loro album di debutto venne distrubito mondialmente e, inoltre, l'artista Q-Tip partecipò al remix di "Nakamarra", che fu incluso nella ristampa dell'album.[6]

Nel 2013 la band ricevette molta attenzione per la nomina ai Grammy Awards per la migliore performance R&B per la loro canzone "Nakamarra", suonata con la collaborazione di Q-Tip, ma persero contro gli Snarky Puppy e Lalah Hathaway e la loro canzone "Something".[1]

2015: Choose Your WeaponModifica

La band ha rilasciato il loro secondo album, Choose Your Weapon, l'1 Maggio 2015. Nai Palm ha descritto l'album come un' "estensione" del loro primo album, ed ha affermato che lei e la band non avevano intenzione di fare un lavoro includibile in un solo genere. Molte canzoni dell'album derivano da idee originali di Palm poi rivisitate dagli altri membri della band.[8] Il sito Metacritic ha dato all'album un punteggio di 88 su 100, basato su 6 recensioni.[2] Il 9 Maggio 2015, Choose Your Weapon ha debuttato al numero 22 nella classifica degli album Australiani.[3] L'album è anche diventato il primo a classificarsi in America, ottenendo la posizione centoventisette sulla classifica US Billboard 200,[9] e la posizione undici sulla US Billboard Top R&B/Hip-Hop Albums chart.[9]

La canzone "Breathing Underwater" presente in Choose Your Weapon è stata nominata per la migliore performance R&B ai 58° Grammy Awards, ma perse contro la band The Weekend's e la loro canzone"Earned It (Fifty Shades of Gray)".[4]

FormazioneModifica

  • Nai Palm - voce, chitarra
  • Paul Bender - basso
  • Simon Mavin - tastiere
  • Perrin Moss - batteria, percussioni

DiscografiaModifica

AlbumModifica

Singoli ed EPModifica

  • 2013 - Live in Revolt
  • 2014 - By Fire
  • 2016 - Recalibrations Vol.1

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Michael Dwyer, Independent Melbourne band Hiatus Kaiyote gets Grammy nod, su The Sydney Morning Herald, 9 dicembre 2013. URL consultato l'8 marzo 2018.
  2. ^ a b Choose Your Weapon by Hiatus Kaiyote. URL consultato l'8 marzo 2018.
  3. ^ a b ARIA Australian Top 50 Albums". Australian Recording Industry Association. 11 May 2015. Archived from the original on 17 November 2015. Retrieved 9 May 2015., su ariacharts.com.au (archiviato dall'url originale il 17 novembre 2015).
  4. ^ a b Los Angeles Times Staff, 2016 Grammy Awards: Complete list of winners and nominees, su latimes.com. URL consultato l'8 marzo 2018.
  5. ^ a b c d Music – Music News, New Songs, Videos, Music Shows and Playlists from MTV, su www.mtv.com. URL consultato l'8 marzo 2018.
  6. ^ a b c (EN) Hiatus Kaiyote Explains What the Hell A Kaiyote Is, in Okayplayer, 31 luglio 2013. URL consultato l'8 marzo 2018.
  7. ^ Interview: Hiatus Kaiyote, in ACCLAIM. URL consultato l'8 marzo 2018.
  8. ^ name= Youtube> <title= The Last Word: Hiatus Kaiyote discusses their start and performing live
  9. ^ a b Hiatus Kaiyote, su Billboard. URL consultato l'8 marzo 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN305180851 · ISNI (EN0000 0004 6929 3024 · LCCN (ENno2015082076 · BNF (FRcb16750139j (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2015082076
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica