Apri il menu principale

Historia Langobardorum Beneventanorum

cronaca longobarda del Ducato di Benevento, nella Langobardia Minor
Historia Langobardorum Beneventanorum
Altri titoliYstoriola Langobardorum Beneventum degentium
AutoreErchemperto
1ª ed. originalefine del IX secolo d.C.
Generesaggio
Sottogenerestorico
Lingua originalelatino
AmbientazionePrincipato di Benevento, dal 787 al 889 d.C.

La Historia Langobardorum Beneventanorum (o Ystoriola Langobardorum Beneventum degentium) di Erchemperto è una cronaca longobarda che narra le vicende del Principato di Benevento dal 787 all'889.

Indice

ContenutoModifica

Lo stesso Erchemperto dichiara la sua ispirazione all'Historia Langobardorum di Paolo Diacono[1]. L'opera lascia trasparire la sentita partecipazione dell'autore alle vicende drammatiche che riguardarono in quegli anni la nazione longobarda[2] e rappresenta l'unica fonte storica esistente relativa a quel periodo: un'opera importantissima, quindi, poiché tramanda episodi di cui altrimenti non avremmo mai avuto notizia[3].

Di Erchemperto è sopravvissuto anche un breve carme latino, in 17 distici elegiaci, che oggi si ritiene parte integrante dell'opera, di cui è l'introduzione, con dedica ad Aione II di Benevento[3].

EdizioniModifica

  • È contenuta nel Codice Vaticano 5001[3].
  • L'Historia, è stata ripetutamente stampata a partire dal secondo quarto del Seicento. L'edizione critica, a cura di Georg Waitz, è in Monumenta Germaniae Historica, Scriptores rerum Langobardicarum et Italicarum saec. VI–IX, I, Hannover, 1878, pp. 224-264[3].

NoteModifica

  1. ^ Sergio Rovagnati, I Longobardi, p. 9.
  2. ^ Scheda su Erchemperto sul sito dell'Associazione culturalre Erchemperto [collegamento interrotto], su erchemperto.it. URL consultato il 22 marzo 2009.
  3. ^ a b c d Massimo Oldoni, Erchemperto.

BibliografiaModifica

Fonti primarieModifica

Letteratura storiograficaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN310934585 · BNF (FRcb169427045 (data)