Hyneria lindae

genere di animale della famiglia Tristichopteridae
(Reindirizzamento da Hyneria)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hyneria
Immagine di Hyneria lindae mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Sarcopterygii
Sottoclasse Tetrapodomorpha
Superordine † Osteolepiformes
Famiglia † Tristichopteridae
Genere Hyneria
Thomson, 1968
Nomenclatura binomiale
† Hyneria lindae
Thomson, 1968

Hyneria è un genere estinto di grande pesce predatore sarcopterygio vissuto durante il periodo Devoniano, circa 360 milioni di anni fa (Famenniano)[1], in quella che oggi è la Pennsylvania. Il genere contiene una singola specie, ossia H. lindae.[1] Il nome del genere Hyneria è un riferimento al villaggio di Hyner, in Pennsylvania, luogo vicino a dove è stato rinvenuto il primo esemplare. L'epiteto specifico, lindae, deriva dal nome della moglie di Keith Stewart Thomson, che descrisse questo pesce.[2] Tra i parenti di questo predatore vi era l'enorme Rhizodus, capace di raggiungere anche i 6-7 metri (19,6-22,9 piedi).

DescrizioneModifica

Hyneria era un pesce molto grosso, la cui lunghezza totale è stimata tra 2,5-3,7 metri (8,2-12,1 piedi).[2][3] Il cranio era formato da ossa dermiche pesanti e ornate mentre la mandibola era relativamente lunga e poco profonda. I denti erano robusti, e quelli posizionati nella premascella formano lunghe zanne anche di 5 centimetri (2 pollici).[2][4] Il suo corpo era coperto da scaglie cicloidali.[4][3] L'animale possedeva grandi canali sensoriali che probabilmente lo aiutavano a rilevare possibili prede, nelle acque torbide del suo ambiente.[3]

ScopertaModifica

I fossili originali di Hyneria provengono da due località della Pennsylvania, negli Stati Uniti, uno trovato tra i villaggi di North Bend e Hyner e un altro vicino a Emporium. Consistevano in un cranio parziale disarticolato e frammenti della cintura scapolare.[2] I fossili furono rinvenuti nella Formazione Catskill a Red Hill Shale, formazione risalente al Devoniano superiore.[4] Questi rimasero gli unici resti conosciuti fino al 1993 quando un rinnovato sforzo di raccolta scoprì del nuovo e abbondante materiale fossile.[4] Hyneria è considerato il più grande e comune pesce sarcopterigio rinvenuto a Red Hill Shale.[5] Nel 2018, Daeschler & Downs pubblicarono una nuova diagnosi e ridescrizione della specie sulla base dei nuovi resti della Formazione Catskill, riuscendo a ricostruire gran parte dell'anatomia dell'animale.[6]

Nella cultura di massaModifica

Hyneria compare nel programma della BBC L'impero dei mostri - La vita prima dei dinosauri. Ne è protagonista un esemplare femmina mentre cerca di attaccare due Hynerpeton, strisciando sulla terraferma con le pinne (stessa strategia di agguato utilizzata dall'orca con le foche). Questo è certamente ipotetico, dato che si crede che i pesci primitivi fossero capaci di allontanarsi dall'acqua per breve tempo.

NoteModifica

  1. ^ a b Tim Haines e Paul Chambers, The Complete Guide to Prehistoric Life, illustrated, Canada, Firefly Books, 2006, pp. 32–33, ISBN 978-1-55407-181-4.
  2. ^ a b c d K. S. Thomson, A new Devonian fish (Crossopterygii: Rhipidistia) considered in relation to the origin of the Amphibia, in Postilla, vol. 124, 1968.
  3. ^ a b c 25 years of fossil collecting yields clearest picture of extinct 12-foot aquatic predator, su ScienceDaily, 7 maggio 2018.
  4. ^ a b c d EB Daeschler e NH Shubin, New data on Hyneria lindae (Sarcopterygii, Tristichopteridae) from the Late Devonian of Pennsylvania, USA., in Journal of Vertebrate Paleontology, vol. 27, S3, 2007, DOI:10.1080/02724634.2007.10010458.
  5. ^ Nova: The Missing Link, 29, Boston, PBS, February 26, 2002.
  6. ^ Edward B. Daeschler e Jason P. Downs, New description and diagnosis of Hyneria lindae (Sarcopterygii, Tristichopteridae) from the Upper Devonian Catskill Formation in Pennsylvania, U.S.A, in Journal of Vertebrate Paleontology, vol. 38, nº 3, 2018, pp. e1448834, DOI:10.1080/02724634.2018.1448834.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica