I carabbimatti

film del 1981 diretto da Giuliano Carnimeo
I carabbimatti
I carabbimatti.jpg
Pasta (Leo Gullotta) e Ceci (Daniele Formica)
Lingua originaleItaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1981
Durata91 min
Generecomico
RegiaGiuliano Carnimeo
SoggettoGiorgio Mariuzzo, Gianfranco Couyoumdjian
SceneggiaturaGiorgio Mariuzzo
Casa di produzioneFlora Film
Distribuzione in italianoMartino - General Video, Magnum 3B, Avo Film
FotografiaGiovanni Bergamini
MontaggioAlberto Moriani
MusicheBerto Pisano
Interpreti e personaggi

I carabbimatti è un film comico del 1981 diretto da Giuliano Carnimeo.

TramaModifica

Sulla scia de I carabbinieri le disavventure di una sciagurata coppia di militi della Benemerita in borghese. Pasta e Ceci sono continuamente ripresi dal loro comandante e per riscattarsi decidono di indagare su un tale Commendator Marrone, bancarottiere inseguito dalla giustizia, abbandonato dalla moglie e tradito dalla procace amante. Un cane di nome Beckenbauer, da loro ingaggiato come segugio, commenta in romanesco le loro disavventure.

Marrone inscena una fuga con una finta ambulanza ma finisce casualmente a Villa Verde, un nosocomio psichiatrico amministrato da un bizzarro primario con piglio da dottor Frankenstein. Qui pullulano improbabili pazienti che lo perseguitano con le loro intemperanze. Pasta e Ceci, introdottisi in incognito, finiscono con l'esserne a loro volta vittime, da un nostalgico del fascismo a un sedicente infermiere affetto da paranoia.

Data l'ingestibilità della situazione, il faccendiere evade dalla clinica per recuperare i preziosi documenti con cui ricattare i suoi accusatori: da qui l'esilarante inseguimento dell'ambulanza da parte di Pasta e Ceci a bordo della loro scassatissima Fiat 850 Spider. La partenza con il blocca-sterzo inserito è solo un dei tanti tormentoni ripetitivi.

Marrone raggiunge la sua residenza, dove trova nei vari armadi tutti i personaggi della sua cerchia, ognuno amante della consorte. Ovvia conclusione della vicenda è l'arresto da parte della scanzonata coppia e il congedo surreale a bordo di una Volkswagen Maggiolino in grado di volare.

ProduzioneModifica

DistribuzioneModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema