I figli della pioggia

film del 2003 diretto da Philippe Leclerc
I figli della pioggia
I figli della pioggia scena.png
Skan e Tob da adulti in una scena del film
Titolo originaleLes Enfants de la pluie
Paese di produzioneFrancia, Corea del Sud
Anno2003
Durata86 min
Rapporto1,85:1
Generefantastico, avventura
RegiaPhilippe Leclerc
SceneggiaturaPhilippe Caza
ProduttoreLéon Zuratas
Casa di produzioneBelokan Productions, MK2 SA, France 2 Cinema, Hann Shin Corporation, Centre National De La Cinématographie, Canal +
Distribuzione in italianoMikado Film
MusicheDidier Lockwood
StoryboardThomas Allart, Jeff Galataud, Pascal Ropars, Fred Trouillot
Character designKamal Aitmihoub, Jen Charles Dechatre, Sandra Derval, Pascal Ropars
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

I figli della pioggia (Les Enfants de la pluie) è un film d'animazione franco-coreano del 2003 ispirato all'omonimo libro di Serge Brussolo.

TramaModifica

«In principio era il grande Drago Cosmico, in lui nelle profondità infinite del suo vasto regno, due elementi contrari, l'acqua e il fuoco, si generavano l'un l'altro instancabilmente. Ma il ladro di anime, il grande separatore, geloso della serena potenza del drago, lo sfidò e con un terribile colpo di spada lo tagliò da parte a parte, separando per sempre i due lati opposti. L'ordine cosmico fu allora sconvolto, il clima fu diviso in due stagioni contrarie e gli uomini in due popoli nemici, i Pyross, adoratori del Sole e della luce potente e gli Hydross, figli della pioggia e dell'ombra.»

(Prologo iniziale del film)

Orphales, regno dei Pyross. Scan è un giovane appartenente al popolo dei Pyross, adoratori del fuoco e del Sole e sogna di diventare cavaliere al servizio della sua città come suo padre Rhodos per combattere il popolo rivale, gli Hydross, adoratori dell'acqua. Secondo la leggenda infatti Razza detto "Il separatore" avrebbe tagliato a metà il Drago Cosmico, unione tra i due popoli e avrebbe costretto i due popoli a odiarsi. Razza ordina di arrestare Beryl, sua madre, dopo che quest'ultima ha esortato il popolo a non credere alle parole di Razza e muore poco dopo l'arrivo di un drago selvaggio.

Scan decide di proseguire un lungo addestramento insieme a Tob, compagno di infanzia e Djuba, sua sorella allevatrice di Klyutsy per diventare scudiero. Viene scelto da Razza come scudiero del figlio Akkar e dopo aver salutato il popolo parte per una spedizione nella città degli Hydross, Anphybol (Hydrosyla). Qui scopre che in realtà la guerra contro il popolo rivale è rubare le pietre-sole che si trovano nel petto di ogni Hydross; Scan allora scappa abbandonando Akkar, ma viene ricatturato. Viene quindi portato vicino a una Hydross tramutata in pietra a causa del fuoco, ma riesce a fuggire e stringe amicizia con Kallisto, figlia del capo degli Hydross, che aveva precedentemente incontrato con Akkar. Kallisto porta Scan nella casa di suo padre che lo aiuta a ritrovare Tob e i vecchi scudieri e scopre dal suo maestro Othar che Razza ha arrestato tutti gli abitanti. Ritornato in città sconfigge Razza e unisce il Drago Cosmico come prima.

PersonaggiModifica

  • Skan è un giovane appartenente al popolo degli Pyross, figlio di Rhodos e Beryl. Skan sogna di diventare cavaliere al servizio di Orphales per annientare gli Hydross; dopo alcuni anni diventa scudiero insieme a Tob e viene scelto da Razza per partecipare alla guerra contro il popolo rivale.
  • Kallisto è una giovane appartenente al popolo degli Hydross.
  • Tob è il migliore amico di Skan, furbo e intelligente, baratta una pietra sole (precedentemente rubata da lui) per convincere il carceriere a fare entrare Skan nella prigione dove era stata rinchiusa sua madre. In seguito a un lungo addestramento si arruola come scudiero.
  • Djuba è la sorella maggiore di Skan, addestratice di Klyutsy e amica di Tob con cui si fidanzerà.
  • Razza detto "Il separatore" è colui che in passato tagliò a metà il grande Drago Cosmico.
  • Beryl è la madre di Skan e moglie di Rhodos.
  • Akkar è il figlio di Razza.
  • Solon e Chloe sono i genitori di Kallisto.

AnimaliModifica

  • Draghi: sono simili al Tirannosauro e attaccano i Pyross e gli Hydross nella stagione delle piogge.
  • Gulina: simili al Pterodattilo, sono spesso addestrati dai Pyross e dagli Hydross e il loro canto attiva le perle di plasma. La più importante gulina appartiene a Kallisto.
  • Brontosauro: sono simili al Brontosauro ma con un guscio nero. Essi svolgono il ruolo di cavalli per i Pyross durante le loro campagne, mangiano carne e spesso riconoscono un solo proprietario.
  • Klyutsy: simili al Ciconiiformes, svolgono il ruolo di cavalli per gli scudieri Pyross durante le loro campagne. Essi sono anche un essenziale alimento, perché ogni giorno, si può tagliare un pezzo della coda, che cresce il giorno successivo, come una lucertola.
  • Diplodoco: simili al Diplodoco sono erbivori e vivono ad Anphybol con i loro padroni. Il più importante diplodoco è Krokmot, animale di Kallisto.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema