Apri il menu principale

Il brigante (film 1953)

film del 1953 diretto da Lima Barreto
Il brigante
Titolo originaleO Cangaceiro
Lingua originaleportoghese
Paese di produzioneBrasile
Anno1953
Durata105 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37:1
Generedrammatico, azione
RegiaLima Barreto
SoggettoLima Barreto
SceneggiaturaLima Barreto,
Rachel de Queiroz (dialoghi)
ProduttoreCid Leite da Silva
Casa di produzioneVera Cruz Cinema
FotografiaH.E. Fowle
MontaggioGiuseppe Baldacconi,
Lúcio Braun,
Oswald Hafenrichter
MusicheGabriel Migliori,
Ricardo Prado
ScenografiaCarybé,
Pierino Massenzi (non accreditato)
CostumiCarybé,
Pierino Massenzi
TruccoVictor Merinow
Interpreti e personaggi

Il brigante (O Cangaceiro) è un film del 1953 scritto e diretto da Lima Barreto, primo lungometraggio dell'attore e regista brasiliano che inaugurò il cosiddetto genere "nordestern", unendo il movimento sociale del cangaço al western americano.[1]

È stato il primo film brasiliano ad essere premiato al Festival di Cannes, dove si è aggiudicato il riconoscimento come miglior film d'avventura e una menzione speciale per la colonna sonora.[2]

Nel 1997 ne è stato realizzato un remake da parte del regista e produttore Anibal Massaini Neto.

TramaModifica

Galdino Ferreira è il capo di una banda di malviventi che saccheggia e distrugge la regione del Nordeste brasiliano. Nel corso di una delle tante scorribande prende in ostaggio la giovane maestra Olívia di cui si è invaghito, ma il suo luogotenente Teodoro non approva e la libera. Accortosi della fuga dei due, Galdino mette sulle loro tracce i suoi uomini. Una volta raggiunti, Teodoro si sacrifica per salvar la vita della sua innamorata.

DistribuzioneModifica

Il film è stato distribuito in Brasile dal 20 gennaio 1953 e lo stesso anno è stato proiettato ai festival di Cannes e Berlino.[3]

Nel 1990 è stato mostrato di nuovo a Berlino nella retrospettiva "40 Years Berlinale", dedicata ai film più significativi presentati nelle varie edizioni del festival.[4]

Date di uscitaModifica

  • Brasile (O Cangaceiro) – 20 gennaio 1953
  • Regno Unito (The Bandit) – Settembre 1953
  • Francia (Sans peur, sans pitié) – 16 settembre 1953
  • Portogallo (O Cangaceiro) – 8 dicembre 1953
  • Germania Ovest (O Cangaceiro - Die Gesetzlosen) – 8 gennaio 1954
  • Danimarca (Banditten) – 11 gennaio 1954
  • Svezia (De vilda männen) – 25 gennaio 1954
  • Paesi Bassi (De vogelvrijen) – 14 maggio 1954
  • Austria (O Cangaceiro - Die Gesetzlosen) – Giugno 1954
  • Finlandia (Kesytön maa) – 20 agosto 1954
  • Stati Uniti (O Cangaceiro) – 3 settembre 1954
  • Giappone – 6 febbraio 1955
  • Turchia (Ooo Kangasero: Haydutlarin Kanunu) – Maggio 1955

AccoglienzaModifica

Con circa 30 milioni di cruzeiros incassati in sei settimane di programmazione, Il brigante si rivelò un grande successo al botteghino e in seguito è diventato uno dei film brasiliani di maggior successo a livello internazionale.[1][5]

Lo storico del cinema e critico francese Georges Sadoul lo ha giudicato "il punto culminante" degli studi Vera Cruz, aggiungendo che Lima Barreto «riesce a trasmettere il senso poetico dello spazio aperto del deserto del Sertão e rende questa storia vivace e piena di suspense».[6] Tuttavia, negli anni successivi parte della critica ne ha evidenziato le "imprecisioni sociologiche" e alcuni rappresentanti del Cinema Novo, tra cui il regista Glauber Rocha, lo hanno criticato per aver attinto troppo dallo stile dei film americani.[7][8]

RiconoscimentiModifica

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora, realizzata dal compositore e pianista brasiliano Gabriel Migliori, è stata pubblicata come EP nel 1953 dalla RCA Records. I brani sono eseguiti dall'orchestra del musicista Zé do Norte, alias Alfredo Ricardo do Nascimento.[9]

TracceModifica

  1. Mulher Rendeira
  2. Sodade, Meu Bem, Sodade (cantata da Vanja Orico)
  3. Meu Pinhao
  4. Lua Bonita

NoteModifica

  1. ^ a b Um faroeste à moda do cangaço, www.gazetadopovo.com.br. URL consultato il 12 agosto 2018.
  2. ^ Il brigante - Awards, www.imdb.com. URL consultato il 12 agosto 2018.
  3. ^ Il brigante - Release Info, www.imdb.com. URL consultato il 12 agosto 2018.
  4. ^ Film File - Retrospective - O cangaceiro, www.berlinale.de. URL consultato il 12 agosto 2018.
  5. ^ Ramos & Miranda (2000), p. 44.
  6. ^ Sadoul (1972), p. 52.
  7. ^ Miller & Bowdoin Van Riper (2013), p. 243–262.
  8. ^ Ferreira Tolentino (2002), p. 67–68.
  9. ^ Vanja Orico Accompagnée Par Ze Do Norte et son Orchestre Folklorique – O' Cangaceiro, www.discogs.com. URL consultato il 12 agosto 2018.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema