Apri il menu principale

Il venditore di palloncini

film del 1974 diretto da Mario Gariazzo
Il venditore di palloncini
Titolo originaleIl venditore di palloncini
Paese di produzioneItalia
Anno1974
Durata105 min
Generedrammatico
RegiaMario Gariazzo
SoggettoMario Gariazzo,
Armando Novelli
SceneggiaturaMassimo Franciosa,
Luisa Montagnana
FotografiaClaudio Racca
MontaggioAmedeo Giomini,
Fima Noveck
MusicheStelvio Cipriani
Interpreti e personaggi

Il venditore di palloncini è un film del 1974 diretto da Mario Gariazzo.

La pellicola fa parte di un filone di film strappalacrime che tanto successo ebbe in quegli anni in Italia. Il genere, inaugurato da L'ultima neve di primavera di Raimondo Del Balzo (1973), aveva il suo prototipo in Incompreso di Luigi Comencini (1966). In questi film un bambino buono e sensibile, abbandonato o trascurato dai propri genitori, affronta tragicamente la morte per incidente o malattia, ritrovando solo in questo modo, tardivamente nella sua agonia, l'affetto di cui era stato privato. Protagonista è anche qui il piccolo Renato Cestiè che più di ogni altro attore bambino seppe incarnare il ruolo tragico di piccola vittima innocente in questi e altri film come L'albero dalle foglie rosa (1974) e Bianchi cavalli d'agosto (1975).

TramaModifica

Giacomino è un bambino, figlio d'una ballerina di varietà che l'ha lasciato al padre per fuggire con l'amante. Col passare degli anni è il ragazzo che deve occuparsi del padre, ormai alcolizzato, dedicandosi allo spettacolo di marionette per sopravvivere in qualche modo. Colpito da una grave forma d'anemia, Giacomino viene ricoverato e in ospedale riceve la visita della madre e d'un misterioso "venditore di palloncini".

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema