Apri il menu principale

Indianapolis Racers

squadra di hockey su ghiaccio statunitense
Indianapolis Racers
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Trasferta
Colori sociali Blu, rosso, bianco
Dati societari
Città Indianapolis
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Lega World Hockey Association
Fondazione 1974
Scioglimento 1978
Denominazione Indianapolis Racers
(1974-1978)
Impianto di gioco Market Square Arena
(15.993 posti)
Palmarès
Titoli di Division 1
Si invita a seguire lo schema del Progetto Hockey su ghiaccio

Gli Indianapolis Racers sono stati una squadra di hockey su ghiaccio della World Hockey Association con sede nella città di Indianapolis, capitale dello stato dell'Indiana. Nacquero nel 1974 e si sciolsero nel dicembre del 1978 a metà campionato. Disputarono i loro incontri casalinghi presso la Market Square Arena e furono la prima squadra professionistica di Wayne Gretzky.[1]

StoriaModifica

La formazione degli Indianapolis Racers nacque nel 1974 ed è nota soprattutto per aver avuto fra le proprie fila giocatori come Wayne Gretzky e Mark Messier. Al termine della stagione 1975-76 vinsero il titolo della Eastern Division mentre nella stagione successiva furono la squadra con la miglior media spettatori della lega.[2] Nelle prime stagioni i giocatori più importanti a vestire la maglia dei Racers furono Pat Stapleton, Dave Keon, Michel Dion e Kim Clackson, mentre per due stagioni fu alla guida della squadra Jacques Demers, in seguito vincitore della Stanley Cup con i Montreal Canadiens nel 1993.

A quel tempo la National Hockey League non poteva ingaggiare giocatori minorenni, tuttavia il proprietario dei Racers Nelson Skalbania firmò un contratto con il diciassettenne Wayne Gretzky per oltre un milione di dollari, una delle cifre più alte mai offerte prima a un hockeista.[3]

Tuttavia all'inizio della stagione 1978-79 la NHL aveva raggiunto un accordo per assorbire quattro delle squadre della WHA, Edmonton, Winnipeg, Quebec e New England, escludendo così la formazione di Indianapolis. Dopo sole otto partite nella stagione Gretzky fu venduto all'amico di Skalbania Peter Pocklington, il proprietario degli Edmonton Oilers. Pocklington acquistò Gretzky insieme al portiere Eddie Mio e all'attaccante Peter Driscoll. I Racers si sciolsero ufficialmente il 15 dicembre 1978 lasciando così la WHA a sole sei squadre.[2]

Record stagione per stagioneModifica

Stagione Division Gare V S P Punti GF GS Piazzamento Play-off
Indianapolis Racers
1974-75 Eastern 78 18 57 3 39 216 338
1975-76 Eastern 80 35 39 6 76 245 247 perde 1º turno (New England) 3-4
1976-77 Eastern 80 36 37 8 80 276 305 vince 1º turno (Cincinnati) 4-0
perde semifinali (Québec) 1-4
1977-78 WHA 80 24 51 5 53 267 353
1978-79 WHA 25 5 18 2 12 78 130 - squadra sciolta

GiocatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Hockeisti su ghiaccio degli Indianapolis Racers

AllenatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori degli Indianapolis Racers

Record della franchigiaModifica

Singola stagioneModifica

Gol: 36   Claude St-Sauveur (1977-78)
Assist: 55   Darryl Maggs (1976-77)
Punti: 78   Claude St-Sauveur (1977-78)
Minuti di penalità: 351   Kim Clackson (1975-76)

CarrieraModifica

Gol: 140   Reginald Thomas
Assist: 88   Michel Parizeau
Punti: 136   Michel Parizeau
Minuti di penalità: 519   Kim Clackson
Partite giocate: 267   Ken Block

PalmarèsModifica

Premi di squadraModifica

  • Titoli di Division: 1
1975-1976

NoteModifica

  1. ^ (EN) “The Great One” in Indianapolis, indyfuelhockey.com, 14 novembre 2013. URL consultato il 7 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2015).
  2. ^ a b (EN) WHAhockey.com - Indianapolis Racers, whahockey.com. URL consultato il 7 maggio 2015.
  3. ^ (EN) Is Gretzky's move to Oilers from Racers fact or fiction?, oilers.nhl.com, 9 agosto 2008. URL consultato il 7 maggio 2015.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio