Isola Hans

isola disabitata del Mar Glaciale Artico

L'isola Hans (Hans Ø in danese, île Hans in francese, Hans Island in inglese, Tartupaluk in inuktitut/groenlandese) è un isolotto disabitato di 1,3 km². È situato al centro del canale Kennedy nello stretto di Nares, che unisce la baia di Baffin e il mare di Lincoln. Hans è la più piccola delle tre isole del canale (le altre due sono l'isola Franklin e l'isola Crozier).

Isola Hans
Hans Ø
Hans Island
Tartupaluk
HansIsland.png
L'isola Hans vista dalla Groenlandia
Geografia fisica
LocalizzazioneMar Glaciale Artico
Coordinate80°49′29.95″N 66°27′02.48″W / 80.824986°N 66.450689°W80.824986; -66.450689
ArcipelagoIsole Regina Elisabetta
Superficie1,30 km²
Geografia politica
StatoIsola divisa tra: Canada Canada e Danimarca Danimarca[1]
Territorio canadese  Nunavut
Nazione costitutiva daneseGroenlandia Groenlandia
Regione amministrativaRegione di Qikiqtaaluk
Comune groenlandeseAvannaata
Demografia
AbitantiDisabitata
Cartografia
Nares strait border (Kennedy channel).png
Mappa di localizzazione: Groenlandia
Isola Hans
Isola Hans
voci di isole presenti su Wikipedia

StoriaModifica

La sovranità sull'isola è stata oggetto di una disputa tra Canada e Danimarca dal 1973[2] al 2022, la guerra del whisky. La Danimarca rivendicava il territorio che avrebbe scoperto nel 1852 (da parte del danese Hans Hendrik), mentre il Canada affermava che l'isola fosse stata scoperta da un esploratore britannico e che geologicamente appartiene al suolo canadese.

L'interesse per il piccolo lembo di terra è legato al riscaldamento globale, con gli esperti che stimano tra il 2004 e il 2080 un allungamento della navigabilità del canale da 20 a 150 giorni l'anno, con la possibilità dello sfruttamento del petrolio.

Secondo Peter Taksøe-Jensen, allora membro dell'Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari legali, una curiosa abitudine dei militari di entrambi i Paesi, che periodicamente visitavano l'isola per sostenere le proprie rivendicazioni, era quella di sostituire la bandiera degli altri con quella del proprio Paese e di lasciare una bottiglia di akvavit danese o di whisky canadese.[3]

L'11 giugno 2022 i due Stati artici decisero di porre fine alla lunga disputa e suddividere a metà l'isola, firmando il 14 giugno un accordo in tal senso e creando un confine terrestre tra loro. L'accordo, tuttavia, entrerà in vigore solo dopo l'approvazione da parte dei due parlamenti nazionali (quello canadese e quello danese) e di quelli subnazionali (groenlandese e del Nunavut).

NoteModifica

  1. ^ Canada e Danimarca raggiungono un accordo per dividere un isola artica disabitata, su cbc.ca. URL consultato il 16 giugno 2022.
  2. ^ (EN) Canada and Denmark Fight Over Island With Whisky and Schnapps, su nytimes.com, 7 novembre 2016. URL consultato il 14 luglio 2017.
  3. ^ (EN) Michael Byers, Who owns the Arctic? : understanding sovereignty disputes in the North, 1st U.S., Vancouver, Douglas & McIntyre, 2009, pp. 26–27, ISBN 978-1-55365-499-5.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica