Apri il menu principale

Serie A1 (baseball)

(Reindirizzamento da Italian Baseball League)
Serie A1
SportBaseball pictogram.svg Baseball
Tiposquadre di club
FederazioneFIBS
PaeseItalia Italia
San Marino San Marino
ContinenteBandiera d'Europa Europa
TitoloCampione d'Italia
Cadenzaannuale
Aperturaaprile
Chiusuraagosto/settembre
Partecipanti12 squadre
FormulaGirone all'italiana con play-off
Sito Internethttp://www.fibs.it
Storia
Fondazione1948
DetentoreFortitudo Bologna
Edizione in corsoSerie A1 2019 (baseball)
Scudetto.svg
Trofeo o riconoscimento

La Serie A1 è il massimo campionato italiano di baseball.

StoriaModifica

 
Il logo utilizzato quando la serie era denominata Italian Baseball League

Nel 2007 la federazione italiana Baseball Softball ha deliberato la modifica della denominazione da Serie A1 (categoria attiva dal 1948) in Italian Baseball League (IBL). Questo in vista dell'attuazione del professionismo e del sistema delle franchigie. Questa modifica è stata attuata dal campionato Italian Baseball League 2010.

Nel 2018 la denominazione è stata cambiata nuovamente in Serie A1.[1]

A partire dal 2020 la formula passa da 8 a 12 partecipanti.[2]

Il sistema a franchigiaModifica

Nel 2010 la IBL ha effettuato il primo passo verso il professionismo[3] introducendo il cosiddetto sistema a franchigia[4] che non prevede retrocessioni ma l'assegnazione del primo titolo di campione d'Italia di baseball professionistico, la Italian Baseball League 2010. Otto squadre strutturate a franchigia con una squadra in I divisione e l'altra in II divisione. Le due squadre di ogni franchigia potranno scambiarsi i giocatori liberamente durante la stagione[5].

Le otto società della IBL, nello scegliere la società da affiliare alla franchigia, si sono prevalentemente rivolte a squadre di Serie B (solo tre team, Verona, Riccione e Latina nel 2009 avevano militato in A2), pertanto il campionato nazionale dilettantistico di serie A federale, che assegna anch'esso uno scudetto e non prevede quindi promozioni in IBL, ha assunto una maggiore rilevanza, stante che molte squadre della A2 2009 hanno rifiutato l'invito delle otto big per schierarsi ai nastri nella nuova serie A[6].

Partecipanti 2019Modifica

Città Squadra I
Bologna UnipolSai Bologna
Castenaso Autovia Castenaso
Godo Godo Baseball
Nettuno Sipro Nettuno Baseball City
Parma Parma Clima
Redipuglia Rangers Redipuglia
San Marino T&A San Marino

Nel 2019 la A1 si disputa con una formula a 7 squadre a causa del ritiro forzato del Rimini Baseball.[7] Si disputeranno due partite a settimana nel 2019 con l'obbligo nella seconda sfida di schierare il lanciatore di formazione italiana e almeno quattro giocatori di formazione italiana nell'ordine di battuta. Le prime quattro si qualificano in semifinale e la finale (Italian Baseball Series) sarà una serie al meglio delle cinque partite. La squadra ultima classificata sarà retrocessa nella Serie A2 del 2020.

Albo d'oroModifica

NoteModifica

  1. ^ Basta IBL! Si ritorna alla serie A1!, in baseballmania.eu, 20 dicembre 2017.
  2. ^ Fabio Ferrini, Nel 2020 sarà una serie A1 baseball a 12 squadre, su www.fibs.it. URL consultato il 28 ottobre 2019.
  3. ^ Dal 2010 rivoluzione nel baseball italiano: al vertice un “mondo” professionistico con i club della IBL e la loro franchigia (in un campionato senza retrocessione)
  4. ^ Articolo del 13 novembre 2009: IBL, arrivano le franchigie Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive.
  5. ^ Articolo de Il Giornale del 1º aprile 2010: Il baseball lancia il campionato senza retrocessioni
  6. ^ Copia archiviata, su fibslombardia.it. URL consultato il 16 aprile 2010 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016). LA SERIE 'A FEDERALE' NASCE COME UN CAMPIONATO DI ALTO LIVELLO Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive.
  7. ^ Kevin Senatore, Parte la Serie A1 Baseball fra memoria e l'obbligo di non sbagliare, su www.fibs.it. URL consultato il 12 maggio 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Baseball: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di baseball