Apri il menu principale

Jamie xx

disc jockey e produttore discografico britannico

CarrieraModifica

La sua carriera musicale inizia nel 2005, anno in cui diventa membro del gruppo The xx, in cui è produttore e disc jockey, nonché occasionalmente corista e percussionista. Nel luglio 2009 adotta per la prima volta lo pseudonimo Jamie xx.

Nel febbraio 2011 pubblica un album di remix chiamato We're New Here. Il disco è stato realizzato insieme al musicista statunitense Gil Scott-Heron, autore di molte tracce. Il titolo è infatti in riferimento al disco di quest'ultimo I'm New Here (2010).

Nel giugno seguente pubblica il doppio singolo Far Nearer/Beat For. Contestualmente è tra i produttori dell'album Take Care di Drake.

All'inizio del 2015, Smith pubblica i singoli Gosh e Loud Places (quest'ultimo con ospite Romy Madley Croft degli The xx), che anticipano l'uscita del suo primo album in studio, In Colour. Pubblicato dall'etichetta Young Turks il 2 giugno 2015, l'album raccoglie da subito ampi consensi da parte della critica specializzata[1].

Ad NME, in una intervista concessa a maggio[2], il producer afferma che il disco influenzerà il nuovo lavoro del trio previsto entro il 2015.

DiscografiaModifica

Con The xxModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: The xx § Discografia.

SolistaModifica

Album
Singoli
  • 2010 - NY Is Killing Me
  • 2011 - I'll Take Care of U
  • 2011 - Far Nearer / Beat For
  • 2014 - Girl / Sleep Sound
  • 2014 - All Under One Roof Raving
  • 2015 - Gosh / Loud Places (feat. Romy)
  • 2015 - I Know There's Gonna Be (Good Times) (feat. Young Thug & Popcaan)

NoteModifica

  1. ^ Edoardo Bridda, Jamie xx "In Colour", sentireascoltare.com, 2 giugno 2015.
  2. ^ Luke Morgan Britton, Jamie xx says new solo album has 'definitely informed The xx's next record', nme.com, 11 maggio 2015.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN168946243 · ISNI (EN0000 0001 1801 4919 · LCCN (ENno2011042582 · GND (DE1072511614 · BNF (FRcb169517373 (data) · WorldCat Identities (ENno2011-042582