Apri il menu principale
Johann Andreas Schmeller

Johann Andreas Schmeller (Tirschenreuth, 6 agosto 1785Monaco di Baviera, 27 settembre 1852) è stato un linguista tedesco, redattore, dal 1827 al 1837, del Dizionario bavarese (Bayerisches Wörterbuch) in quattro volumi.

A lui si deve anche l'introduzione del termine Carmina Burana in occasione della prima pubblicazione del manoscritto, da lui scoperto negli archivi della Biblioteca di Monaco. Docente all'Università di Monaco, dal 1829 è anche conservatore bibliotecario e custode dell'allora biblioteca di Corte, oggi Biblioteca di Stato, dove cataloga in particolare manoscritti medievali, scritti in antico tedesco, tra i quali il Codice con il testo della famosissima opera di Orff, e sviluppa un particolare sistema di catalogazione dei manoscritti ancora oggi in uso[1]. Affianca all'attività di catalogazione quella di studio dei testi dell'antico tedesco, e dal 1833 al 1844 compie alcuni viaggi nelle isole linguistiche cimbre dei Sette Comuni nel Vicentino e dei Tredici Comuni nel Veronese, dove per primo riconosce la stretta parentela tra il dialetto cimbro e il bavarese parlato fino al 1500, attività che pubblicò nell'opera 'Über die sogenannten Cimbern der VII und XIII Communen auf den Venedischen Alpen und ihre Sprache' ("Sui cosiddetti cimbri dei Sette e dei Tredici comuni delle Alpi Venete e la loro lingua") del 1838.

NoteModifica

  1. ^ Klaus Kempf, Johan Andreas Schmeller, genio delle lingue e studioso del dialetto cimbro, a cura di in F. Rodeghiero, 'Rudegar, una storia familiare dell'Altopiano', Cierre edizioni, 2013, p. p. 32, ISBN 978-88-8314-737-1.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN88892462 · ISNI (EN0000 0001 0922 9512 · LCCN (ENn83020215 · GND (DE118608533 · BNF (FRcb12111769z (data) · CERL cnp01258358
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie