John Boste

John Boste (Dufton, 1544Dryburn, 24 luglio 1594) è stato un presbitero inglese martirizzato sotto Elisabetta I, venerato come santo della Chiesa cattolica e ricordato come uno dei Santi quaranta martiri di Inghilterra e Galles.

Santa John Boste

Martire inglese

 
NascitaDufton, 1544
MorteDryburn, 24 luglio 1594
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione1929 da papa Pio XI
Canonizzazione25 ottobre 1970 da papa Paolo VI
Ricorrenza24 luglio

BiografiaModifica

John Boste nacque a Dufton, figlio del proprietario terriero Nicholas Boste e Janet Hutton. Conseguì la laurea triennale e magistrale al Queen's College dell'Università di Oxford, dove divenne un fellow del college nel 1572. Nel 1574 divenne il preside dell'Appleby Grammar School, dove aveva effettuato gli studi superiori, e nel 1576 si convertì al cattolicesimo. Lasciò dunque l'Inghilterra e si trasferì a Reims, dove fu ordinato prete nel marzo 1581.[1]

Nell'aprile 1581tornò in Inghilterra, dove iniziò una prolifica attività di apostolato nell'East Anglia, a Londra e soprattutto nel Nord dell'Inghilterra. Boste fu un missionario molto efficiente, tanto da diventare entro il 1584 uno dei sacerdoti cattolici più ricercati nella Contea di Durham.[2] Boste riuscì ad evitare l'arresto per quasi un decennio, prima di essere tradito da un ex cattolico e arrestato dalle autorità della contea.[3] Boste fu portato alla Torre di Londra e interrogato sotto tortura da Richard Topcliffe. Boste negò qualunque accusa di sedizione e tradimento, affermando che il suo scopo era quello di invadere anime, non terreni. Il sacerdote fu riportato a Durham dopo essere stato condannato a morte. La sentenza fu eseguita a Dryburn il 24 luglio 1594: Boste fu Impiccato, sventrato e squartato con particolare brutalità, la condanna tradizionalmente riservata a sacerdoti cattolici e traditori.

CultoModifica

John Boste fu beatificato da Pio XI il 15 dicembre 1929 e fu canonizzato da Paolo VI il 25 ottobre 1970 insieme ad altri 39 martiri inglesi e gallesi.[4]

NoteModifica

  1. ^ CATHOLIC ENCYCLOPEDIA: St. John Boste, su newadvent.org. URL consultato il 9 febbraio 2020.
  2. ^ (EN) Publications, 1908. URL consultato il 9 febbraio 2020.
  3. ^ (EN) Martin Dufferwiel, Durham: Over 1,000 Years of History and Legend, Random House, 25 novembre 2011, ISBN 978-1-78057-394-6. URL consultato il 9 febbraio 2020.
  4. ^ vatican.va, http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_academies/cult-martyrum/martiri/009.html. URL consultato il 9 febbraio 2020.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN61329696 · ISNI (EN0000 0000 4709 6266 · LCCN (ENno2007099192 · WorldCat Identities (ENlccn-no2007099192