Apri il menu principale
John Michael Quinn
vescovo della Chiesa cattolica
2018Quinn.jpg
Coat of arms of John Michael Quinn.svg
Rejoice in hope
 
TitoloWinona-Rochester
Incarichi attualiVescovo di Winona-Rochester (dal 2018)
Incarichi ricoperti
 
Nato17 dicembre 1945 (73 anni) a Detroit
Ordinato presbitero17 marzo 1972 dal vescovo Walter Joseph Schoenherr
Nominato vescovo7 luglio 2003 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo12 agosto 2003 dal cardinale Adam Joseph Maida
 

John Michael Quinn (Detroit, 17 dicembre 1945) è un vescovo cattolico statunitense, dal 23 gennaio 2018 vescovo di Winona-Rochester.

Indice

BiografiaModifica

Ultimo di tre figli, John Quinn è nato il 17 dicembre 1945 a Detroit, sede dell'omonima arcidiocesi, da George e Mary Quinn.[1]

Formazione ministero sacerdotaleModifica

Dopo un Bachelor of Arts in filosofia e un Master of Divinity nei seminari rispettivamente di Detroit e di Plymouth, ha conseguito un master in studi religiosi e uno in teologia sistematica presso l'University of Detroit Mercy; ha completato la sua formazione in studi religiosi all'Università Cattolica d'America di Washington.[1]

È stato ordinato presbitero nella chiesa parrocchiale di St. Raimond a Detroit il 17 marzo 1972 da Walter Joseph Schoenherr, vescovo ausiliare dell'arcidiocesi di Detroit.

Dal 1990 al 2003 è stato il direttore del dipartimento per l'educazione dell'arcidiocesi.

Ministero episcopaleModifica

Il 7 luglio 2003 è stato nominato vescovo titolare di Ressiana e vescovo ausiliare di Detroit da papa Giovanni Paolo II. È stato consacrato il 12 agosto seguente dal cardinale Adam Joseph Maida, arcivescovo metropolita di Detroit, coconsacranti il cardinale Edmund Casimir Szoka, presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, e il vescovo Schoenherr.

Il 15 ottobre 2008 papa Benedetto XVI lo ha nominato vescovo coadiutore di Winona; si è insediato l'11 dicembre. Il 7 maggio 2009 è succeduto al vescovo Bernard Joseph Harrington, dimessosi per raggiunti limiti di età.

OnorificenzeModifica

Genealogia episcopaleModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Biografia sul sito della diocesi, su dow.org. URL consultato il 15 febbraio 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica