Jonathan Coachman

giornalista, annunciatore e telecronista statunitense
Jonathan Coachman
Thecoach.jpg
Jonathan Coachman nel 2003
NomeJonathan William
Coachman
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
Luogo nascitaKansas City
12 agosto 1973
Ring nameJonathan Coachman
Altezza dichiarata190 cm
Peso dichiarato100 kg
Debutto2000
Ritiro2008
Progetto Wrestling

Jonathan William Coachman (Kansas City, 12 agosto 1973) è un presentatore, commentatore e giornalista statunitense.

CarrieraModifica

Nel 2000 iniziò a lavorare per la World Wrestling Federation come intervistatore commentatore. La sua prima apparizione in risale al 23 gennaio, a Royal Rumble, quando intervistò Linda McMahon nel backstage. Fino al 2003 continuò ad essere utilizzato per le interviste e prese parte ad alcuni siparietti comici con The Rock.

Il 24 agosto 2003, a SummerSlam, attaccò Shane McMahon al termine di un match contro Eric Bischoff, effettuando un turn heel; da quel momento divenne l'assistente di Bischoff, all'epoca General Manager di Raw. Nelle settimane successive iniziò una faida insieme ad Al Snow contro i commentatori Jim Ross e Jerry Lawler. Il 1º settembre vinse il suo primo incontro, battendo Lawler in un Single match.

Il 18 aprile 2004, a Backlash, ottenne la sua prima vittoria in un pay-per-view, sconfiggendo Tajiri grazie all'interferenza di Garrison Cade. Il 1º novembre 2005, a Taboo Tuesday, affrontò il campione del mondo del roster di SmackDown!, Batista, ma venne battuto in pochi minuti nonostante gli aiuti di Goldust e Vader.

In seguito al licenziamento di Eric Bischoff il 5 dicembre 2005 (kayfabe), divenne uno dei tre commentatori di Raw insieme a Joey Styles e Jerry Lawler.

Il 23 gennaio 2006 sconfisse Lawler in un incontro di qualificazione al Royal Rumble match dell'omonimo pay-per-view grazie all'interferenza della Spirit Squad. Nella rissa reale entrò con il numero 7 ma venne eliminato da Big Show dopo trenta secondi di permanenza sul ring.

Il 29 maggio 2006 venne nominato assistente esecutivo di Vince McMahon. Il 18 giugno 2007, in seguito all'esplosione alla limousine di McMahon (kayfabe), assunse il ruolo di General Manager temporaneo di Raw, mantenendolo fino al 6 agosto.

Nel giugno del 2008 decise di non rinnovare il suo contratto in scadenza con la WWE per perseguire una carriera da presentatore sull'emittente ESPN.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica