Apri il menu principale
Joseph Parker
Joseph Parker 2016.jpg
Parker nel 2016
Nazionalità Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 193 cm
Peso 103 kg
Pugilato Boxing pictogram.svg
Categoria Pesi massimi
Carriera
Incontri disputati
Totali 27
Vinti (KO) 25 (19)
Persi (KO) 2 (0)
Palmarès
2016-2018Titolo mondiale WBO massimi
Olympic flag.svg Giochi olimpici giovanili
Argento Singapore 2010 supermassimi
Transparent.png Campionati del mondo giovanili
Bronzo Baku 2010 supermassimi
 

Joseph Dennis Parker (Auckland, 9 gennaio 1992) è un pugile neozelandese di origini samoane.

Con una carriera di pugilato amatoriale di successo, ha partecipato ai XIX Giochi del Commonwealth e ottenuto numerosi riconoscimenti in competizioni internazionali. Nel 2012 è passato tra i professionisti, inanellando una striscia di ventuno vittorie consecutive prima di diventare campione del mondo dei pesi massimi nel dicembre 2016 quando ha conquistato la corona vacante WBO contro Andy Ruiz Jr. Con tale successo è divenuto il primo pugile proveniente dalle Isole del Pacifico a vincere un titolo mondiale di boxe.[1]

Indice

BiografiaModifica

Joseph Parker nasce ad Auckland, in Nuova Zelanda, il 9 gennaio 1992, primo dei tre figli di Dempsey e Sala Parker: il padre è neozelandese, mentre la madre ha origini samoane, precisamente dal villaggio di Faleula, situato nell'isola di Upolu. È battezzato nella Chiesa mormone e cresce nel sobborgo di Māngere. Ha una sorella maggiore, Elizabeth e un fratello più giovane, John, anch'egli pugile professionista.

L'avvicinamento al mondo del pugilato avviene all'età di undici anni e Parker praticherà questo sport sin dalla scuola media.

CarrieraModifica

ProfessionistaModifica

Sotto la tutela di Bob Jones, Parker compie il suo debutto da professionista il 5 luglio 2012, all'età di vent'anni, quando sconfigge il connazionale Dean Garmonsway per KO tecnico al secondo round.

Il 10 dicembre 2016 conquista il titolo WBO dei pesi massimi, lasciato vacante da Tyson Fury. Al termine di un match molto combattuto, seppur poco spettacolare, contro il messicano Andy Ruiz Jr., Parker viene dichiarato vincitore con un verdetto non unanime da parte dei giudici (115-113, 115-113, 114-114).

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENno2019023171