Apri il menu principale

Joseph Wauters

politico belga
Joseph Wauters
Joseph Wauters (1875-1929).jpg

Ministro dell'industria, del lavoro e della previdenza sociale
Durata mandato 17 giugno 1925 –
21 novembre 1927
Capo del governo Prosper Poullet
Henri Jaspar
Predecessore Paul Tschoffen
Successore Hendrik Heyman

Ministro dell'industria e del lavoro
Durata mandato 21 novembre 1918 –
20 novembre 1921
Capo del governo Léon Delacroix
Henri Carton de Wiart
Predecessore Armand Hubert
Successore Ernest Mahaim

Membro della Camera dei rappresentanti del Belgio
Durata mandato 1908 –
1912
Legislature 24°, 25°
Circoscrizione Arrondissement di Huy
Arrondissement di Waremme

Dati generali
Partito politico Partito Operaio Belga
Titolo di studio Dottorato in Chimica e Fisica
Università Università di Liegi
Professione Professore

Charles Henri Joseph Wauters (Roost-Krenwik, 8 novembre 1875Uccle, 30 giugno 1929) è stato un politico belga socialista.

BiografiaModifica

Ha conseguito un dottorato in fisica e chimica presso l'Università di Liegi ed è diventato professore. Tuttavia, presto si interessò alle condizioni di vita della classe operaia e, tra le altre cose, fondò un primo dispensario anti-tubercolosi. Inoltre, è stato massone.

Come membro del Partito Operaio Belga, iniziò una carriera parlamentare e sedette alla Camera dei rappresentanti dal 1908 al 1912 e dal 1914 al 1929 per l'arrondissement di Huy-Waremme. Divenne anche ministro dell'industria, del lavoro (1918-1921) e dell'industria, del lavoro e della previdenza sociale (1925-1927). Nel 1910 divenne direttore del giornale socialista "Le Peuple".

Durante la prima guerra mondiale svolse attività di spionaggio per l'esercito belga e nord-francese; per questo fu nominato Ufficiale della Legion d'Onore in Francia nel 1919. Come ministro dell'industria, del lavoro nel primo governo del dopoguerra, emanò, tra le altre cose, una serie di leggi relative al lavoro femminile e minorile. I suoi risultati più importanti furono la legge sulla pensione di vecchiaia e la legge sulla giornata lavorativa di otto ore, che fu votata il 14 giugno 1921, per la quale fu congratulato dal re Alberto I e votò molte altre riforme sociali.

Opere scritteModifica

Oltre alle sue attività politiche, è anche autore di libri come Le Congo du travail nel 1924 e L'enseignement professionnel en Belgique : série de conférences faites à la Maison du Livre nel 1922.[1]

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

(FR) Joseph Wauters, su connaitrelawallonie.wallonie.be.

Controllo di autoritàVIAF (EN303299966 · ISNI (EN0000 0004 0956 6377 · BNF (FRcb16700157f (data) · WorldCat Identities (EN303299966