Apri il menu principale

BiografiaModifica

Nato da insigne famiglia militare prussiana, von Bülow si arruolò nell'esercito durante la guerra austro-prussiana del 1866; nella guerra franco-prussiana del 1871 servì come capitano nello Stato maggiore generale tedesco. Nel 1884 fu promosso colonnello e assegnato al 9º Reggimento di fanteria della Guardia. Nel 1897 divenne direttore del dipartimento centrale del ministero della Guerra. Fu comandante del III Corpo d'armata dal 1903 sino alla nomina ad ispettore della 3ª Armata nel 1912, poco prima dello scoppio della prima guerra mondiale.

Assegnato alla 2ª Armata nell'agosto 1914, comandò l'invasione del Belgio catturando la fortezza di Namur il 22-23 agosto 1914. Avanzando in Francia, von Bülow sconfisse la 5ª Armata francese a Charleroi il 23-24 agosto, e ancora a Saint-Quentin il 29-30 dello stesso mese. Quando la 2ª Armata, insieme con la 1ª Armata del generale Alexander von Kluck, si avvicinò a Parigi dal 31 agosto al 2 settembre, von Bülow, preoccupato per la vasta breccia che si era venuta a creare fra le due armate in avanzata, ordinò a von Kluck di dirigere la 1ª Armata sulla propria sinistra perché offrisse sostegno all'ala destra della 2ª.

Questa decisione tuttavia provocò la deviazione di von Kluck a sudest di Parigi, invece che a nordovest come previsto dal Piano Schlieffen e compromise l'offensiva. Di fronte poi al contrattacco alleato che si insinuò nella breccia (battaglia della Marna, 5-12 settembre), le due armate dovettero ritirarsi sull'Aisne. Fu promosso feldmaresciallo nel gennaio dell'anno successivo; dopo aver accusato un attacco cardiaco due mesi dopo, fu messo a riposo all'inizio del 1916.

Si stabilì a Berlino dove morì il 31 agosto 1921.

OnorificenzeModifica

Onorificenze tedescheModifica

  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera
  Cavaliere di I Classe dell'Ordine della Corona di Prussia
  Croce di Ferro di II Classe
  Croce d'Onore di I Classe dell'Ordine Principesco di Hohenzollern
  Commendatore dell'Ordine di Bertoldo I
  Cavaliere di Gran Croce con spade dell'Ordine al Merito Militare di Baviera
  Cavaliere di Gran Croce in oro dell'Ordine della Corona Wendica
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito di Pietro Federico Luigi
  Cavaliere dell'Ordine della Corona Fiorata
  Commendatore di II Classe dell'Ordine Reale di Sassonia
  Commendatore di II Classe dell'Ordine di Federico
  Croce di Ferro di I Classe
  Croce Anseatica di Lubecca
  Cavaliere dell'Ordine Pour le Mérite
— 4 aprile 1915
  Gran Commendatore dell'Ordine Reale di Hohenzollern
— 22 giugno 1916

Onorificenze straniereModifica

  Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio)
  Cavaliere di I Classe dell'Ordine del Sacro Tesoro (Giappone)
  Commendatore dell'Ordine Militare di Maria Teresa (Impero austro-ungarico)
  Cavaliere di II Classe dell'Ordine della Corona Ferrea (Impero austro-ungarico)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Francesco Giuseppe (Impero austro-ungarico)
  Cavaliere di I Classe dell'Ordine di San Stanislao (Impero di Russia)
  Cavaliere di II Classe dell'Ordine di Medjidié (Impero Ottomano)
  Cavaliere di Gran Croce con diamanti dell'Ordine al merito militare (Regno di Bulgaria)
  Commendatore dell'Ordine della Stella di Romania (Regno di Romania)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona (Regno di Romania)
  Grand'Ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (Regno d'Italia)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona d'Italia (Regno d'Italia)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Vittoriano (Regno Unito)
  Commendatore di Gran Croce dell'Ordine della Stella Polare (Svezia)

BibliografiaModifica

  • Evans, M. M. (2004). Battles of World War I. Select Editions. ISBN 1-84193-226-4.
  • Barbara Tuchman, The Guns of August, New York, 1972
  • O.C. Hiss, Kleine Geschichte der geheime Presse, Berlin, 1946

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5724815 · ISNI (EN0000 0000 3723 651X · LCCN (ENn99014723 · GND (DE118667963 · BNF (FRcb14978297d (data) · WorldCat Identities (ENn99-014723