Kenneth Clarke

politico britannico
Kenneth Clarke
Kenneth Clarke MP - official photo 2017.jpg

Segretario di Stato per la giustizia del Regno Unito
Lord cancelliere
Durata mandato 12 maggio 2010 –
4 settembre 2012
Capo del governo David Cameron
Predecessore Jack Straw
Successore Chris Grayling

Cancelliere dello Scacchiere
Durata mandato 27 maggio 1993 –
2 maggio 1997
Capo del governo John Major
Predecessore Norman Lamont
Successore Gordon Brown

Segretari di Stato per gli affari interni del Regno Unito
Durata mandato 10 aprile 1992 –
27 maggio 1993
Capo del governo John Major
Predecessore Kenneth Baker
Successore Michael Howard

Dati generali
Prefisso onorifico The Right Honourable
Suffisso onorifico consigliere della regina e membro del Consiglio della Corona del Regno Unito
Partito politico Conservatore
Università Gonville and Caius College

Kenneth Harry “Ken” Clarke (Nottingham, 2 luglio 1940) è un uomo politico britannico, ex esponente del Partito Conservatore, che occupò posizioni ministeriali durante i gabinetti Thatcher (1979-1990) e Major (1990-1997) e con la nascita del governo di coalizione di David Cameron nel maggio 2010, Clarke fu Lord Cancelliere e Segretario di Stato per la Giustizia dal 2010 al 2012.

CarrieraModifica

Sotto il governo Thatcher, dal 1987 al 1988 fu Cancelliere senza portafoglio del Ducato di Lancaster; dal 1988 al 1990 fu ministro per la Sanità; sotto il governo Major, dal 1990 al 1992, fu ministro per l'Istruzione; dal 1992 al 1993 ministro per l'Interno e, infine, dal 1993 fino al 2 maggio 1997, fu Cancelliere dello Scacchiere.

Da tale data il Regno Unito venne governato dal Partito Laburista, tuttavia Ken Clarke rimase deputato alla Camera dei Comuni, eletto nel Collegio di Rushcliffe (Nottinghamshire).

In tre occasioni consecutive, nel 1997, nel 2001 e nel 2005 ha corso per la leadership del partito Conservatore (che lo avrebbe reso candidato ufficiale alla guida del governo britannico), risultando tuttavia sempre sconfitto.

Il 3 settembre 2019 Clarke vota (insieme a 20 altri deputati conservatori) a favore del disegno di legge contro la no-deal Brexit appoggiata da Partito Laburista, Partito Nazionale Scozzese, Liberal Democratici, Plaid Cymru e Partito Verde di Inghilterra e Galles. Viene pertanto espulso dal Partito Conservatore.[1]

OnorificenzeModifica

  Membro dell'Ordine dei Compagni d'Onore
— 8 agosto 2014[2][3]

NoteModifica

  1. ^ Marco De Luca, Brexit, 21 'ribelli' Tory espulsi dal partito dopo il voto contro Johnson, su Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente, 4 settembre 2019. URL consultato il 24 settembre 2019.
  2. ^ Kenneth Clarke appointed to the Order of the Companions of Honour, su Prime Minister's Office, 10 Downing Street, GOV.UK. URL consultato il 30 luglio 2014.
  3. ^ No. 2179827[collegamento interrotto], The London Gazette, 8 agosto 2014.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN13115286 · ISNI (EN0000 0001 1462 5712 · LCCN (ENn94056283 · GND (DE119315912 · WorldCat Identities (ENlccn-n94056283