Kushk
StatiAfghanistan Afghanistan
Turkmenistan Turkmenistan
Lunghezza277[1] km
Portata media3,52 m³/s
Bacino idrografico10 700[1] km²
NasceConfluenza di Āq Robāţ e Galleh Chaghar
34°45′41.11″N 62°40′04.76″E / 34.76142°N 62.667988°E34.76142; 62.667988
AffluentiEgriyok
SfociaMorghab
36°03′00.82″N 62°44′22.76″E / 36.050227°N 62.739655°E36.050227; 62.739655Coordinate: 36°03′00.82″N 62°44′22.76″E / 36.050227°N 62.739655°E36.050227; 62.739655

Il Kushk, Kushka o Koshk (in turkmeno Guşgy Deryasy[2]; in russo Кушка, Кушк)[3][1] è un fiume dell'Afghanistan (province di Herat e di Badghis) e del Turkmenistan.[4]

Nasce nell'Afghanistan nordoccidentale sul fianco settentrionale dei monti Selseleh-ye Safīd Kūh (il cui antico nome era Paropamiso) dalla confluenza dei fiumi Āq Robāţ e Galleh Chagar. Scorre dapprima in direzione nord-ovest e poi, raggiunta la località di Kushk, piega a nord. Dopo aver formato per 25 km il confine tra Afghanistan e Turkmenistan e aver ricevuto le acque del fiume Egriyok, sfocia nel Morghab, di cui è il maggior affluente[5].

Il fiume dà il nome alla cittadina di Kushk e di Kushka (antica postazione militare in Turkmenistan, ora Serhetabat); inoltre nel corso dei secoli ha costituito il confine più meridionale dell'Impero Russo e dell'Unione Sovietica.

NoteModifica

  1. ^ a b c (RU) Кушка (река в Туркменской ССР), su bse.sci-lib.com. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  2. ^ (EN) Guşgy Deryasy (river), su getty.edu. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  3. ^ Igor S. Zonn, Andrey G. Kostianoy, The Turkmen Lake Altyn Asyr and Water Resources in Turkmenistan, Heidelberg, Springer, 2014.
  4. ^ (EN) Kushk River, su britannica.com. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  5. ^ (EN) Morghāb River, su britannica.com. URL consultato il 24 febbraio 2019.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Asia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Asia