L'ultima risata

film del 1924 diretto da Friedrich Wilhelm Murnau
L'ultima risata
Emil Jannings in The Last Laugh.jpg
Una scena del film
Titolo originaleDer letzte Mann
Paese di produzioneGermania
Anno1924
Durata90 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,33:1
film muto
Generedrammatico
RegiaFriedrich Wilhelm Murnau

Aiuto regia: Edgar G. Ulmer

Soggetto-
SceneggiaturaCarl Mayer
ProduttoreErich Pommer
Casa di produzioneUFA Universum Film
FotografiaKarl Freund
MontaggioElfi Böttrich
MusicheGiuseppe Becce, Florian C. Reithner
ScenografiaEdgar G. Ulmer
TruccoWaldemar Jabs
Interpreti e personaggi

L'ultima risata (Der letzte Mann) è un film del 1924 diretto da Friedrich Wilhelm Murnau.

TramaModifica

Degradato a custode di gabinetti perché troppo anziano, il portiere dell'albergo Atlantic perde il diritto di indossare la sua preziosa uniforme. Nonostante ciò, alla sera, quando torna a casa dalla sua famiglia, l'uomo continua a portare la veste di lavoro per non turbare lo stato d'animo dei suoi cari.

Il genero scopre la messinscena. Per punirlo, lo costringe a trascorrere la notte dentro la toilette dell'hotel.

Come recita la didascalia:

«Il film dovrebbe terminare qui perché nella vita reale allo sfortunato vecchio non resta che aspettare la morte. Ma il regista ha avuto pietà di lui e ha inventato un epilogo quasi incredibile»

Grazie ad una improvvisa eredità, l'anziano diventa cliente milionario dello stesso albergo.

ProduzioneModifica

Il film è stato prodotto dall'Universum-Film Aktiengesellschaft (UFA) di Erich Pommer. Venne girato negli studi dell'UFA di Berlino e a Freigelände Neubabelsberg di Potsdam. Le riprese durarono circa 180 giorni.

Il finale venne imposto dal produttore. Ciò fu voluto per incrementare le vendite commerciali.

Ad eccezione dell'introduzione e della spiegazione dell'happy ending, il lungometraggio non presenta didascalie.

Murnau e il direttore della fotografia Freund, per rendere l'azione più dinamica, inventarono una nuova tecnica di ripresa: la Entfesselte Kamera. Essa consiste nell'utilizzo di una macchina da presa più leggera, fissata su un sostegno mobile. Si tratta, sostanzialmente, di una carrellata eseguita da un antenato del moderno dolly.[1]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito in Germania il 23 dicembre 1924 dall'Universum-Film Aktiengesellschaft (UFA). Negli USA uscì l'anno seguente, in collaborazione con la Universal Pictures Corporation (Jewel).

L'ultima risata è stato restaurato e ne esistono diverse versioni home video. La pellicola è di pubblico dominio.

AccoglienzaModifica

Ritenuta una delle pellicole più importanti del cinema muto[2], il film venne lodato dalla critica e dal pubblico.

Roger Ebert lo ha inserito nella sua personale classifica dei Migliori film di sempre.

Morando Morandini considera il lungometraggio «una delle vette del kammerspiel»[3]

Influenza culturaleModifica

Nel 1955 Harold Braun ne ha realizzato un remake.

Secondo la studiosa Lotte Eisner, alcuni tra i più grandi registi della storia, fra cui Max Ophüls, hanno cercato di emulare lo stile fotografico de L'ultima risata.[4]

CuriositàModifica

  • Un giovane Alfred Hitchcock assistette alle riprese del film, in qualità di aiuto-scenografo.[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ The Last Laugh, su criterion.com.
  2. ^ Paolo Mereghetti, Il Mereghetti, Baldini & Castoldi, Milano, 2014, p. 4003
  3. ^ L'ultima risata, su mymovies.it.
  4. ^ The Last Laugh, su moma.org.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN316751729 · GND (DE4687190-1
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema