Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il calciatore svizzero, vedi Léo Lacroix (calciatore).
Léo Lacroix
Nazionalità Francia Francia
Altezza 179 cm
Peso 79 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Discesa libera, slalom gigante, slalom speciale, combinata
Squadra SC des Douanen
CR Savoie
Ritirato 1967
Palmarès
Olimpiadi 0 1 0
Mondiali 0 3 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Léo Lacroix (Bois-d'Amont, 26 novembre 1937) è un ex sciatore alpino francese.

Indice

BiografiaModifica

Sciatore completo in grado di ben figurare in tutte le specialità, Léo Lacroix ottenne il suo primo risultato internazionale di rilievo ai IX Giochi olimpici invernali di Innsbruck 1964, in Austria, vincendo la medaglia d'argento in discesa libera, valida anche ai fini dei Mondiali 1964; nello slalom gigante fu 11º. Due anni dopo venne convocato per i Mondiali di Portillo, in Cile, dove si aggiudicò due argenti, in discesa e in combinata.

In Coppa del Mondo ottenne il primo risultato di rilievo il 6 gennaio 1967 a Berchtesgaden, in Germania Ovest, piazzandosi secondo in slalom gigante alle spalle del compagno di squadra Georges Mauduit. Un mese dopo, sulle nevi italiane di Madonna di Campiglio, salì per l'ultima volta sul podio giungendo terzo in slalom speciale dietro ai connazionali Guy Périllat e Louis Jauffret.

Nella stagione successiva non ottenne risultati di rilievo in Coppa del Mondo ma partecipò ai X Giochi olimpici invernali di Grenoble 1968. Dopo aver pronunciato il giuramento olimpico degli atleti durante la cerimonia di apertura[1], disputò la discesa libera classificandosi 20º.

PalmarèsModifica

OlimpiadiModifica

MondialiModifica

  • 2 medaglie, oltre a quella conquistata in sede olimpica:

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 4º nel 1967
  • 3 podi (1 in discesa libera, 1 in slalom gigante, 1 in slalom speciale):
    • 2 secondi posti
    • 1 terzo posto

Campionati francesiModifica

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Profilo sports-reference.com, su sports-reference.com. URL consultato il 3 agosto 2014.

Collegamenti esterniModifica