La calandria (film 1972)

film del 1972 diretto da Pasquale Festa Campanile
La calandria
Paese di produzioneItalia
Anno1972
Durata103 min
Generecommedia
RegiaPasquale Festa Campanile
SoggettoGianfranco Clerici
SceneggiaturaGianfranco Clerici
Pasquale Festa Campanile
Ottavio Jemma
FotografiaSilvano Ippoliti
MontaggioGian Maria Messeri
MusicheGianni Ferrio
ScenografiaGiancarlo Bartolini Salimbeni
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La calandria è un film del 1972, diretto dal regista Pasquale Festa Campanile, basato sulla cinquecentesca commedia omonima in cinque atti del cardinale Bernardo Dovizi da Bibbiena.

TramaModifica

Il virile e superdotato Lidio viene scoperto da Ferruccio, uno dei tanti mariti delle donne a cui elargisce i suoi doni, e messo alla berlina. In quell'occasione scommette con un signore del luogo di sedurre una giovane sposa nel tempo di un mese, al costo dei suoi genitali. È esiliato nel contempo dalla città proprio per trenta giorni, per cui si traveste da dama di corte e riesce ad entrare nella casa della sposa. Lì è stato assunto per insegnarle l'arte di sedurre il vecchio marito Calandro, impotente, e poter così procreare. Riesce a portare a letto la sposa e anche altre quattro donne della casa. Il travestimento è scoperto da Ferruccio, che incoraggia Lidio a terminare l'impresa. Il marito, però, si innamora della finta dama di compagnia e fa di tutto per sedurla. Nasce un divertente gioco di finzione nella finzione, per ingannare il vecchio: per non essere cacciato di casa, Lidio decide di stare al gioco, fingendo di amare Calandro. La giovane sposa fa finta di scoprire la relazione segreta di suo marito e improvvisa una scenata nella quale Calandro viene malmenato dai due. Finalmente soli, si dichiarano il loro amore. Lidio viene però imprigionato da Ferruccio per altri motivi e appeso per i testicoli, senza i quali è infine costretto ad esibirsi nell'unica cosa ora che adesso gli riesce bene: cantare nel coro della chiesa, da castrato.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica