Latvijas čempionāts futbolā 1991

L'edizione 1991 del massimo campionato di calcio lettone fu la 47ª e ultima come competizione della Lettonia sotto il dominio sovietico; il titolo fu vinto dal Forums Skonto, giunto al suo primo titolo. In seguito ai convulsi eventi politici di quell’anno, fu a posteriori riconosciuto ed accettato dalla UEFA come primo campionato nazionale lettone.

Latvijas čempionāts futbolā 1991
Virslīga 1991
Competizione Virslīga
Sport Calcio
Edizione
Organizzatore LFF
Luogo Bandiera dell'Unione Sovietica Unione Sovietica
Bandiera della Lettonia Lettonia
Partecipanti 20
Formula 2 fasi
Risultati
Vincitore Forums Skonto
(1º titolo)
Statistiche
Miglior marcatore Bandiera della Lettonia Vjačeslavs Ževņerovičs (27)
Incontri disputati 410
Gol segnati 1 445 (3,52 per incontro)
Cronologia della competizione

Formula modifica

Il campionato era formato da venti squadre divise in due gironi da dieci: le formazioni di ogni girone si incontrarono in gare di andata e ritorno per un totale di 18 turni. Al torneo presero parte anche le sette squadre lettoni che avevano partecipato alla Baltic League nel 1990.

Al termine della prima fase i primi cinque di ogni girone disputarono un torneo per il titolo, le ultime cinque uno per la retrocessione; tuttavia, dopo la ritrovata indipendenza, la composizione della rinata Virslīga dipese molto dai ritiri dei vari club. Il formato della seconda fase fu identico a quello della prima; inoltre in entrambe le fasi erano assegnati due punti alla vittoria, un punto al pareggio e zero per la sconfitta.

Prima fase modifica

Classifica finale del Girone A modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Forums Skonto[1] 31 18 14 3 1 50 8 +42
2. Pārdaugava 28 18 14 0 4 56 11 +45
3. VEF Riga 24 18 9 6 3 29 14 +15
4. Strautmala[2] 21 18 10 1 7 28 24 +4
5. Varpa-Dilar[3] 19 18 7 5 6 19 14 +5
6. Jūrnieks[4] 18 18 7 4 7 24 26 -2
7. Auda Ķekava[5] 15 18 5 3 10 20 36 -16
8. Faless Jēkabpils[6] 11 18 4 3 11 21 50 -29
9. Daugava Riga[7] 9 18 4 0 14 19 51 -32
10. Celtnieks Rīga[8] 5 18 0 5 13 16 48 -32

Classifica finale del Gruppo B modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Olimpija Liepāja 33 18 15 3 0 61 21 +40
2. Celtnieks Daugavpils[9] 30 18 14 2 2 49 13 +36
3. Torpedo Riga 23 18 10 3 5 31 21 +10
4. Starts 20 18 9 2 7 31 34 -3
5. Gauja Valmiera 16 18 6 4 8 27 31 -4
6. Sarkanais Kvadrats[10] 15 18 6 3 9 22 36 -14
7. Betons Vangazi[11] 14 18 3 8 7 30 33 -3
8. Rigas audums[11] 12 18 4 5 9 23 38 -15
9. Apgaismes Tehnika[12] 11 18 3 5 10 26 39 -13
10. Dizelists Riga 6 18 1 4 13 16 50 -34

Seconda fase modifica

Gruppo per il titolo modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Forums Skonto 32 18 15 2 1 33 7 +26
2. Pārdaugava 26 18 12 2 4 38 13 +25
3. Olimpija Liepāja 25 18 10 5 3 34 13 +21
4. Celtnieks Daugavpils 22 18 10 2 6 39 20 +19
5. VEF Riga 17 18 5 7 6 18 19 -1
6. Gauja Valmiera 16 18 6 4 8 21 34 -13
7. Varpa-Dilar 13 18 5 3 10 14 27 -13
8. Torpedo Riga 13 18 4 5 9 21 26 -5
9. Starts 10 18 4 2 12 21 52 -31
10. Strautmala 6 18 2 2 16 12 40 -28

Gruppo Retrocessione modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
11. Sarkanais Kvadrats 27 28 11 5 12 45 52 -7
12. Rigas Audums 27 28 11 5 12 56 57 -1
13. Betons Vangazi 27 28 7 13 8 50 47 +3
14. Jūrnieks 24 28 9 6 13 41 58 -17
15. Auda Ķekava 24 28 8 8 12 35 49 -14
16. Faless Jēkabpils 21 28 7 7 14 45 68 -23
17. Celtnieks Rīga 20 28 7 6 15 39 64 -25
18. Apgaismes Tehnika 18 28 5 8 15 33 55 -22
19. Daugava Riga 16 28 6 4 18 34 67 -33
20. Dizelists Riga 11 28 2 7 18 28 79 -51
  • Esiti inefficaci, tutte le squadre andarono a creare la nuova cadetteria nazionale lettone.

Note modifica

  1. ^ Successivamente nota come Skonto.
  2. ^ A fine stagione rinominato Vairogs.
  3. ^ A fine stagione rinominato Dilar.
  4. ^ A fine stagione rinominato Decemvīri.
  5. ^ A fine stagione rinominato RFK.
  6. ^ Noto in precedenza come Tiltubuvetajs Jēkabpils
  7. ^ A fine stagione rinominato Kompar-Daugava.
  8. ^ A fine stagione rinominato SM-ECK Riga.
  9. ^ A fine stagione rinominato BJSS Celtnieks.
  10. ^ A fine stagione rinominato Kvadrats.
  11. ^ a b A fine stagione Rigas audums e Betons Vangazi si fusero per dar vita allo Zenta.
  12. ^ A fine stagione divenne la formazione riserve del Decemvīri.

Collegamenti esterni modifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio