Apri il menu principale
Le midolla del male
AutoreEmilio Zucchi
1ª ed. originale2010
GenerePoesia
Lingua originaleitaliano

«Anna Maria, Anna Maria Enriques:/questo è il mio nome, Pietro Koch, ricordalo./ Ero già morta, quando tu salivi/ verso Milano per aprire un'altra/ Villa Triste, peggiore della prima,/ perché è sempre peggiore il male fatto/ per la seconda volta (…)[1]»

Le midolla del male è un breve poema civile scritto dal poeta Emilio Zucchi tra il settembre del 2008 e il luglio del 2009, pubblicato da Passigli Editori nel 2010 e insignito a Roma del premio Toti Scialoja[2], del premio LericiPea[3] e del premio Tarquinia Cardarelli.[4]

Il poema, composto da 33 liriche sequenziali, è ambientato nel 1944-45 a Firenze, Roma e Milano e mette in scena gli orrori commessi dai torturatori fascisti ai danni degli uomini e delle donne della Resistenza. La vicenda, che ruota intorno alle figure del sadico Pietro Koch e della partigiana cattolica toscana Anna Maria Enriques Agnoletti, narra in versi, come scrive l'autore, «Fatti realmente accaduti. I personaggi non sono fittizi, i loro nomi quelli veri (…) I luoghi e l'ambientazione non sono immaginari, e i particolari degli atroci supplizi messi in atto dai torturatori fascisti sono purtroppo attestati dagli studiosi.»[5].
Nella prefazione a Le midolla del male Giuseppe Conte[6] scrive: «(…) questo libro potente, nuovo, innervato di storia e di metafisica, di violenza e di pietà, di orrore e di redenzione (…) è un momento di poesia compiuto e solenne, e insieme di una tensione etica severa e dolcissima. Di cui sono grato a Emilio Zucchi, che si conferma qui poeta di grande tempra stilistica e spirituale"».[7]
Il poema ha ottenuto un grande successo da parte della critica.

Indice

NoteModifica

  1. ^ Emilio Zucchi, Le midolla del male, Passigli Editori, 2010, pag. 47
  2. ^ "Premio per la poesia Toti Scialoja" Prima Edizione, Fondazione Toti Scialoja, 15 dicembre 2010. URL consultato il 20 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2012).
  3. ^ Premio LericiPea -Tutti i vincitori, Associazione Lerici Pea. URL consultato il 26 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2012).
  4. ^ Premio Cardarelli: per la poesia vince Emilio Zucchi, Gazzetta di Parma, 6 dicembre 2011. URL consultato il 26 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).
  5. ^ da Nota dell'autore in op. cit. pag. 53
  6. ^ Giuseppe Conte in Prefazione, op. cit.
  7. ^ Premio Edito 2011, Associazione Lerici Pea. URL consultato il 20 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 1º dicembre 2012).

EdizioniModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura