Apri il menu principale

Geografia fisicaModifica

 
La valle di Lenzerheide

Si trova ai piedi del Parpan Rothorn (2 899 m s.l.m.) ed è costruita su una frana preistorica[1]. È attraversata dal Rain digl Lai ("Torrente di Lenzerheide") si trova a sud del bacino artificiale dell'Heidsee ("Igl Lai" in romancio).

StoriaModifica

Il villaggio è molto recente: nel XV e XVI secolo dalle pendici del Parpan Rothorn si estraeva metallo e il resto del territorio era utilizzato come maggengo. L'unico collegamento era rappresentato dalla cosiddetta strada superiore che conduceva ai passi del Settimo e del Giulio[1].

Il primo albergo fu aperto nel 1882 come soggiorno estivo; in seguito nel territorio si trasferirono alcune famiglie provenienti dalle altre frazioni di Obervaz e nei primi anni del XX secolo iniziò lo sviluppo turistico invernali. Nel 1886 fu costruita la prima chiesa cattolica[1].

SportModifica

Stazione sciistica specializzata nello sci alpino, Lenzerheide ha ospitato numerose tappe della Coppa del Mondo e della Coppa Europa della disciplina, oltre ad alcune edizioni dei Campionati svizzeri. Ospita nel periodo estivo una delle tappe di coppa del mondo di Mountain bike, nel 2018 ospiterà i campionati del mondo.

La località è stata anche sede di tappe della Coppa del Mondo di sci di fondo, della Coppa del mondo di mountain bike, del Tour de Suisse di ciclismo e dei Campionati del mondo di corsa in montagna 1987; nel tennis, ospita il Lenzerheide Open, torneo del circuito femminile ITF.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Toni Cantieni, Lenzerheide/Valbella, in Dizionario storico della Svizzera, 9 giugno 2009. URL consultato il 26 aprile 2017.

BibliografiaModifica

AA. VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN235506995 · BNF (FRcb11951444v (data)
  Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera