Apri il menu principale
Lilia Skala

Lilia Skala, nome d'arte di Lilia Sofer (Vienna, 28 novembre 1896Bay Shore, 18 dicembre 1994), è stata un'attrice austriaca.

Indice

BiografiaModifica

Nata a Vienna, nel periodo antecedente la seconda guerra mondiale fece parte della compagnia teatrale di Max Reinhardt. All'avvento del nazismo fu costretta a fuggire con il marito, che era di origine ebraica, e i suoi due figli. Dopo un primo tentativo fallito per espatriare nel Regno Unito, nel 1939, in assoluta povertà, riuscì a fuggire con la famiglia negli Stati Uniti.

Nel 1952 iniziò la carriera in televisione e recitò a Broadway al fianco di Ethel Merman nel musical Call Me Madam di Irving Berlin, nel ruolo della Granduchessa Sophie, personaggio che interpretò anche nella versione cinematografica dell'opera, Chiamatemi Madame, girata nel 1953.

Ricevette una nomination al premio Oscar alla miglior attrice non protagonista per la sua interpretazione della Madre Superiora Maria ne I gigli del campo (1963), diretto da Ralph Nelson e interpretato da Sidney Poitier. Successivamente apparve in La nave dei folli (1965), I due mondi di Charly (1968), Eleanor and Franklin (1976), Roseland (1977), Flashdance (1983) e La casa dei giochi (1987).

Morì nel 1994, all'età di 98 anni. La sua vita è diventata il soggetto per una rappresentazione dal titolo Lilia!, scritta e interpretata dalla nipote Libby Skala.

Filmografia parzialeModifica

Doppiatrici italianeModifica

Fonte: Il mondo dei doppiatori

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN10049062 · ISNI (EN0000 0000 0071 3626 · LCCN (ENn88034741 · GND (DE117419486 · BNF (FRcb14039975w (data)