Apri il menu principale

Lorenzo Ruggi

commediografo italiano

Lorenzo Ruggi (Bologna, 7 aprile 1883[1]16 luglio 1972) è stato uno scrittore, saggista e commediografo italiano.

Fondò nel 1921 il Teatro sperimentale italiano di Bologna e nel 1946, insieme a Sem Benelli e altri, l'Istituto del dramma italiano. Scrisse saggi teatrali fra i quali si ricorda: Il teatro di oggi e quello di domani (1955).

La sua opera più conosciuta è Mezzalana (1919), rappresentata con un discreto successo.

RomanziModifica

  • Acquasola. Commedia senza teatro, Vallecchi, 1936
  • La Madonna del gatto nero, Sonzogno, 1938
  • Il romanzo delia neve, Cappelli, 1940

TeatroModifica

  • Vittime del passato, 3 atti (1904, compagnia Ermete Zacconi)
  • Sotto il giogo (1905, compagnia Teresa Mariani)
  • Cravatta nera, 1 atto (1906, compagnia Ermete Zacconi)
  • A vita, 1 atto (1910)
  • La figlia, 3 atti (1913, compagnia Virgilio Talli)
  • Il cuore e il mondo, 3 atti (1915, compagnia Ermete Zacconi)
  • Prometeo, 4 atti (1917)
  • Mezzalana, 3 atti (1919)
  • Occhio di pollo, 3 atti (1931)

NoteModifica

  1. ^ Lorenzo Ruggi, in cittadegliarchivi.it. URL consultato il 21 luglio 2018.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89435637 · BAV ADV11189821 · WorldCat Identities (EN89435637