Apri il menu principale

Lucio Salvio Otone

politico e militare romano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri nobili romani suoi discendenti, vedi Otone (disambigua).
Ritratto di Lucio Salvio Otone. Promptuarii Iconum Insigniorum, Guillaume Rouillé.

Lucio Salvio Otone (in latino: Lucius Salvius Otho; ... – ...) è stato un politico e militare romano, padre dell'imperatore Otone.

Indice

Origini familiariModifica

Nacque in una nobile ed antica famiglia etrusca della città di Ferento da Marco Salvio Otone, il quale fu allevato presso la casa di Livia Augusta e che grazie a lei diventò pretore.[1] La madre era una donna romana imparentata con le famiglie dell'alta nobiltà.[2] Il nonno paterno era un cavaliere romano mentre la nonna era una donna dalla libertà incerta.[1]

BiografiaModifica

Nel 33 diventò console suffetto da luglio a dicembre insieme a Gaio Ottavio Lenate.[3][4][5] Durante la sua carriera fu molto legato all'imperatore Claudio e diventò Proconsole in Africa.[2] Nel 44 fu inviato come governatore nell'Illyricum per sedare una rivolta[1][2] e decise di far giustiziare soldati che si erano ribellati ai loro comandanti.[2] Per questo atto uscì dalle grazie dell'imperatore, ma vi rientrò quando denunciò una cospirazione contro di lui.[2]

Matrimonio e discendenzaModifica

Si sposò con una nobildonna etrusca, Albia Terenzia,[1] dalla quale ebbe due figli e una figlia:

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Svetonio, Vite dei CesariOtone, I
  2. ^ a b c d e Smith, 1849, vol. III, Otho, Salvius 1.
  3. ^ Svetonio, Vite dei CesariGalba, VI
  4. ^ Anthony R. Birley, The Roman government of Britain (2005), pag. 43
  5. ^ John Donahue, Otho, Enciclopedia Online De Imperatoribus Romanis, 1999, Otho
  6. ^ Tacito, Historiae, II, 50

BibliografiaModifica

Fonti antiche
Fonti moderne

Altri progettiModifica