Apri il menu principale
Lucy Knoch

Lucy Knoch (Nashville, 30 giugno 1923San Bernardino, 22 luglio 1990) è stata un'attrice statunitense.

Indice

BiografiaModifica

 
Con Red Skelton nel suo show

Quarta di sei tra fratelli e sorelle, era figlia di un commerciante di ferramenta di Nashville, dove crebbe e studiò, imparando anche la danza. Lavorò poi come modella in uno studio fotografico della città e nel settembre del 1941 si sposò con Michael Rose, ma divorziò tre anni dopo. Raccontò poi che nel 1945 lei e la sorella Dorothy incontrarono casualmente a Tucson l'attrice Paulette Goddard che le invitò a venirla a trovare negli studi Paramount di Hollywood. Fu così che ottenne un contratto.

Esordì con un'apparizione in Gli amori di Susanna, con Joan Fontaine e George Brent, e per il resto della sua carriera dovette limitarsi per lo più a fugaci comparsate. Tra i film di qualità in cui figurò, si contano i noir La dalia azzurra (1946), con Alan Ladd e Veronica Lake, e Il tempo si è fermato, diretto da John Farrow, dalla trama molto originale per il tempo (1948) e interpretato da Charles Laughton e Ray Milland, col quale aveva già interpretato La donna di quella notte.

Nel 1951 e fino al 1955 iniziò a interpretare una serie di 59 telefilm del The Red Skelton Show che le diedero popolarità presso il pubblico: in quel periodo interpretò i suoi maggiori ruoli cinematografici in Ho sposato un pilota (1953) e soprattutto in La sete del potere (1954), con William Holden e Barbara Stanwyck. Lucy Knoch lasciò il cinema nel 1957 con una particina in Il jolly è impazzito, di Charles Vidor.

Dopo aver divorziato dal primo marito, si era sposata nel 1945 con Nicholas Cancellieri, proprietario di una società di autotrasporti, dal quale ebbe due figli. Lucy morì nel 1990, a 67 anni.

Filmografia parzialeModifica

FontiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica