Luis Medina Barrón

militare messicano
Luis Medina Barrón
General Luis Medina Barrón.jpg

Governatore di Zacatecas
Durata mandato 20 febbraio 1914 –
1914
Predecessore José Guadalupe González
Successore Trinidad Cervantez

Dati generali
Professione Militare
Luis Medina Barrón
NascitaJerez de García Salinas, 1873
MorteCittà del Messico, 1937
Dati militari
Paese servitoMessico Messico
Forza armataEsercito federale messicano
Esercito Riorganizzatore Nazionale
ArmaFanteria
CorpoRurales
Anni di servizio1890 - 1920
GradoGenerale di divisione
ComandantiRafael Izábal
Victoriano Huerta
Félix Díaz
GuerreGuerre messicane-indiane
Rivoluzione messicana
CampagneGuerre Yaqui
Rivoluzione maderista
Rivoluzione costituzionalista
Guerra delle fazioni
Ribellione di Agua Prieta
BattaglieBattaglia di Santa Rosa
Battaglia di Santa María
Battaglia di Zacatecas
Nemici storiciÁlvaro Obregón
Pánfilo Natera
Pancho Villa
Comandante di11º Corpo Rurale
8º Corpo Rurale
Altre caricheGovernatore di Zacatecas
voci di militari presenti su Wikipedia

Luis Medina Barrón (Jerez de García Salinas, 1873Città del Messico, 1937) è stato un generale e diplomatico messicano.

BiografiaModifica

Luis Medina Barrón nacque a Jerez de García Salinas, Zacatecas, nel 1873. Iniziò la carriera militare all'età di 17 anni con il grado di sottotenente di fanteria. Per molti anni prestò servizio nelle forze ausiliarie dello Stato. Accompagnò il governatore Rafael Izábal durante la guerra Yaqui e in tutte le spedizioni da lui organizzate contro gli indiani ribelli. Fu promosso a maggiore e ottenne il comando dell'11° Corpo Rurale della Federazione.

Con l'inizio della rivoluzione messicana operò sulle montagne di Chihuahua, combattendo a Batopilas, Agua Prieta e ottenne la promozione a tenente colonnello. Successivamente comandò l'8º Corpo Rurale. Come brigadiere tornò a Zacatecas nell'aprile 1913 al comando di una brigata del Corpo Rurale formato dai battaglioni 39 e 52, 400 volontari messicani, 150 da Xico e 2 batterie per combattere la rivoluzione costituzionalista. Assistette alle battaglie di Santa Rosa e Santa María in cui furono sconfitti i federali e fu promosso a generale di brigata.

Il 20 febbraio 1914 fu nominato governatore dello stato di Zacatecas e nel mese di giugno partecipò alla presa di Zacatecas. Per aver sconfitto Pánfilo Natera fu promosso a generale di divisione; tuttavia, fu sconfitto e sfrattato dalla División del Norte di Pancho Villa. Per questo indirizzò il seguente messaggio al generale Victoriano Huerta: "La piazza di Zacatecas è caduta con sangue e fuoco, annientando l'intera guarnigione".[1]

Tra il 1917 e il 1920 fu in armi contro Venustiano Carranza, unendosi alle forze feliciste che operavano a Veracruz. Appoggiò il Piano di Agua Prieta e di conseguenza il grado di generale di divisione gli fu riconosciuto. Servì diversi anni nel servizio consolare messicano e morì nel 1937 a Città del Messico.

NoteModifica

  1. ^ (ES) Francisco R. Almada, Diccionario de Historia, Geografía y Biografía Sonorenses, Cuarta Edición, Hermosillo, Gobierno del Estado de Sonora, Instituto Sonorense de Cultura, 2010, pp. 746, ISBN 968-5755-39-6.

BibliografiaModifica

  • Francisco NARANJO, Diccionario biográfico Revolucionario, Imprenta Editorial "Cosmos", Messico, 1935, ISBN 968-805-293-0.