Macrotus waterhousii

specie di pipistrello

Macrotus waterhousii (Gray, 1843) è un pipistrello della famiglia dei Fillostomidi diffuso nell'America centrale e nei Caraibi.[1][2]

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Macrotus waterhousii
Macrotus waterhousii 2.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Phyllostomidae
Sottofamiglia Phyllostominae
Genere Macrotus
Specie M.waterhousii
Nomenclatura binomiale
Macrotus waterhousii
Gray, 1843
Areale

     M.w.waterhousii

     M.w.bulleri

     M.w.compressus

     M.w.jamaicensis

     M.w.mexicanus

     M.w.minor

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 54 e 67 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 45 e 58 mm, la lunghezza della coda tra 25 e 41 mm, la lunghezza del piede tra 12 e 16 mm, la lunghezza delle orecchie tra 25 e 34 mm e un peso fino a 19 g.[3]

AspettoModifica

La pelliccia è lunga. Le parti dorsali sono bruno-grigiastre o bruno-rossastre con la base dei peli bianca, mentre le parti ventrali sono grigio chiare. Il muso è corto, fornito di una foglia nasale eretta e lanceolata e di un cuscinetto triangolare attraversato da un solco longitudinale sul mento. Le orecchie sono brandi, con i margini ricoperti di peli, con l'estremità arrotondata ed unite alla base da una membrana cutanea. Il trago è lanceolato. Le membrane alari sono corte, larghe e semi-trasparenti. La coda è lunga e si estende leggermente oltre l'uropatagio.

BiologiaModifica

ComportamentoModifica

Si rifugia in singolarmente o in colonie fino a 500 individui all'interno di grandi grotte, gallerie minerarie e occasionalmente in edifici. Si sposta sulle pareti con le sole zampe, differentemente dagli altri pipistrelli che utilizzano anche i pollici. L'attività predatoria inizia 1-2 ore dopo il tramonto, con una seconda attività circa due ore prima dell'alba. Il volo è lento e manovrato.

AlimentazioneModifica

Si nutre di insetti e frutta, catturati solitamente a meno di un metro dal suolo.

RiproduzioneModifica

Femmine gravide sono state catturate nel mese di marzo su Cuba. Danno alla luce un piccolo alla volta all'anno.

Distribuzione e habitatModifica

Questa specie è diffusa dal Messico fino al Guatemala e nelle Grandi Antille.

Vive zone semi-aride, più raramente nelle foreste sempreverdi di pianura metri di altitudine fino a 1.400 metri di altitudine.

TassonomiaModifica

Sono state riconosciute 6 sottospecie:

Stato di conservazioneModifica

La IUCN Red List, considerato il vasto areale, la popolazione presumibilmente numerosa, la presenza in diverse aree protette e la tolleranza alle modifiche ambientali, classifica M.waterhousii come specie a rischio minimo (LC).[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Mancina, C. & Incháustegui, S 2008, Macrotus waterhousii, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Macrotus waterhousii, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Reid, 2009.

BibliografiaModifica

  • Fiona A. Reid, A field guide to the Mammals of Central America and Southeast Mexico, Oxford University Press, 2009. ISBN 9780195343236

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi