Maestro dei Baldraccani

pittore italiano
Madonna col Bambino, Pinacoteca civica di Forlì

Maestro dei Baldraccani (... – ...) è stato un pittore italiano di Scuola forlivese, attivo tra la fine del XV secolo e gli inizi del XVI, a cui sono riconducibili varie opere presentanti caratteri unitari.

Il nome e la sua identificazione sono attribuiti a Federico Zeri, che con tale nominativo ha identificato un anonimo del periodo. L'epiteto dei Baldraccani è dovuto al fatto che in uno dei quadri compare lo stemma di questa famiglia gentilizia di Forlì.

Stefano Tumidei, confrontando le notizie biografiche e gli altri dati in possesso, è giunto alla conclusione che il Maestro dei Baldraccani possa essere identificato con un pittore e storico forlivese, noto all'epoca, ma a cui pochissimo è stato tradizionalmente attribuito: Leone Cobelli.

Lo stile del Maestro dei Baldraccani appare alquanto vicino a quello di Melozzo da Forlì e a quello di Marco Palmezzano.

OpereModifica

  • San Sebastiano, tavola, collezione privata, Bologna
  • San Sebastiano, tavola, conservata a Filadelfia, Philadelphia Museum of Art
  • Madonna col Bambino e quattro santi, tavola, di ubicazione sconosciuta, già nella collezione Muti-Bussi[1]. Si tratta dell'opera contenente lo stemma dei Baldraccani.
  • Madonna adorante il Bambino, olio su tavola, 68,3x45,9, conservata a Cesena, nella Galleria della Cassa di Risparmio di Cesena[2].
  • Ritratto del vescovo Filasio Roverella, tempera su tavola, 52x39, conservato a Cesena, nella Pinacoteca Comunale[3].
  • Madonna col Bambino, affresco staccato, 100x100, conservato a Forlì, nella Pinacoteca Civica
  • Ritratto di Signora ignota[1][collegamento interrotto], Ashmolean Museum, Oxford.

NoteModifica

  1. ^ Fondazione Federico Zeri[collegamento interrotto]
  2. ^ Galleria dei dipinti antichi della Cassa di Risparmio di Cesena Archiviato il 30 gennaio 2009 in Internet Archive.
  3. ^ Copia archiviata, su comune.cesena.fc.it. URL consultato il 30 maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2008).

BibliografiaModifica

  • Federico Zeri, Schede romagnole: Il Maestro dei Baldraccani, in Paragone. Arte, 37.1986, 441, p. 22-26.
  • Stefano Tumidei, Un'aggiunta al Maestro dei Baldraccani e qualche appunto sulla pittura romagnola del tardo Quattrocento, in Prospettiva, n. 49 (apr. 1987), p. 80-91.
  • Giordano Viroli, Pittura dal Duecento al Quattrocento a Forli, Nuova Alfa, Milano 1998.
  • La Vergine in adorazione del Bambino del Maestro dei Baldraccani, a cura di Angelo Mazza, Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, Cesena 2005.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN50343153 · GND (DE130866636 · CERL cnp00701336 · WorldCat Identities (EN50343153