Makkum (Súdwest-Fryslân)

villaggio dei Paesi Bassi
Makkum
località
Makkum – Stemma Makkum – Bandiera
Makkum – Veduta
Localizzazione
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
ProvinciaFrisian flag.svg Frisia
ComuneSúdwest-Fryslân
Territorio
Coordinate53°03′18″N 5°24′13″E / 53.055°N 5.403611°E53.055; 5.403611 (Makkum)Coordinate: 53°03′18″N 5°24′13″E / 53.055°N 5.403611°E53.055; 5.403611 (Makkum)
Abitanti3 544 (2011)
Altre informazioni
LingueOlandese, Frisone
Cod. postale8754
Prefisso(+31) 0515
Fuso orarioUTC+1
Targa8754
Cartografia
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Makkum
Makkum
Makkum – Mappa
Sito istituzionale

Makkum è un villaggio di circa 3.500 abitanti[1][2] del nord-est dei Paesi Bassi, situato lungo la costa sud-occidentale della Frisia [3] (quella che si affaccia sull'IJsselmeer, l'ex-Zuiderzee[3]). Dal punto di vista amministrativo, si tratta di una frazione del comune di Súdwest-Fryslân[1][2]; fino al 2010, ha fatto parte della municipalità soppressa di Wûnseradiel/Wonseradeel [1]

Edifici storici di Makkum
Chiesa a Makkum
Makkum: edificio classificato come rijksmonument nella Kerkstraat di Makkum
Makkum: altro edificio classificato come rijksmonument nella Kerkstraat di Makkum

Antico porto peschereccio[4], il villaggio è famoso per la produzione di un particolare tipo di ceramica, simile a quella di Delft[4].

EtimologiaModifica

Il toponimo Makkum, attestato anticamente come Maggenheim (X-XII secolo)[1], Mackengum (XIII secolo)[1] Mackhinghe (1379)[1] e Mackum (1476)[1] deriva dall'antico frisone[1] e significa letteralmente "casa (hem) di Maggo/Makko"[1].

Geografia fisicaModifica

CollocazioneModifica

Makkum è situato a circa 6 km[4] a sud dell'uscita dall'Afsluitdijk, la Grande Diga[3] e si trova tra le località di Harlingen e Workum (rispettivamente a sud della prima e a nord della seconda)[3], a circa 18 km[5] a nord di Hindeloopen e a circa 22 km[6] ad ovest/nord-ovest di Sneek. Il villaggio non si affaccia direttamente sull'IJsselmeer[3][4], ma vi è collegato tramite un canale[4].

Di fronte al villaggio si trovano i Makkumerwaarden, un'area naturale.[7]

 
Makkum e i Makkumerwaarden

Suddivisione amministrativaModifica

StoriaModifica

Makkum conobbe un grande sviluppo tra il XVII e il XVIII secolo come un importante centro commerciale.[1] Le attività principali erano la pesca, la costruzione di barche e il commercio di mattoni, carta, olio, ecc.[1]

Nel XIX secolo, però, con l'insabbiamento dello Zuiderzee, il ruolo commerciale del villaggio cadde in declino.[1]

ArchitetturaModifica

Il villaggio conta 57 edifici classificati come rijksmonumenten[1].

Edifici e luoghi d'interesseModifica

Koninklijke Tichelaar MakkumModifica

Nel villaggio ha sede la Koninklijke Tichelaar Makkum, la più antica fabbrica per la produzione della ceramica dei Paesi Bassi[1][8], in attività sin dal 1572[8].

DoniakerkModifica

Altro edificio d'interesse di Makkum è la Doniakerk, una chiesa risalente alla metà del XVII secolo[9]

WaagModifica

Nella piazza cittadina si trova il Waag, l'ex-pesa pubblica, che ospita il Fries Aardewerkmuseum, un museo dedicato alla produzione della ceramica frisone.[4]

Feste ed eventiModifica

  • Open NK Eiwerpen (in luglio)[1][10]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Makkum su Plaatesengids
  2. ^ a b Makkum su Stadindex
  3. ^ a b c d e Gambaro, Cristina, Olanda, Giunti, Firenze, 2008, p. 69
  4. ^ a b c d e f Gambaro, Cristina, op. cit., p. 89
  5. ^ ViaMichelin.it: Itinerario da Makkum a Hindeloopen
  6. ^ ViaMichelin.it: Itinerario da Makkum a Sneek
  7. ^ Makkumerwaarden Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. su Natuurkart
  8. ^ a b Koninklijke Tichelaar Makkum - Sito ufficiale: Over Tichelaar
  9. ^ Doniakerk su ReliWiki.nl
  10. ^ Open NK Eiwerpen - Sito ufficiale, su eiwerpen.nl. URL consultato il 3 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2014).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Paesi Bassi