Marija Konstantinovna Baškirceva

scrittrice russa
Marija Baškirceva

Marija Konstantinovna Baškirceva, nota soprattutto come Marie Bashkirtseff (in ucraino: Марі́я Костянти́нівна Башкірцева?; in russo: Мария Константиновна Башкирцева?; Gavroncy, 24 novembre 1858Parigi, 31 ottobre 1884), è stata una pittrice, scultrice e scrittrice ucraina, che visse e lavorò in Francia.

BiografiaModifica

Di nobile famiglia, viaggiò a lungo per tutta Europa. Parlava correntemente, oltre al russo, l'inglese, il francese e l'italiano.[1]

Studiò pittura all'Académie Julian di Parigi. Intrattenne corrispondenza con Guy de Maupassant.[1]

Nel 1873 iniziò la redazione del proprio diario, pubblicato postumo nel 1885, intitolato Journal de Marie Bashkirtseff,[1] che si dimostrò un documento originale, non solamente per la storia spirituale della giovane artista e della sua famiglia, ma anche dell'ambiente nel quale crebbe; l'opera si caratterizzò per i brillanti ritratti dei suoi contemporanei.[2] Nell'esaminare sé stessa si rivelò acuta, nei giudizi degli altri, talvolta, un po' ingenua.[2]

Il suo desiderio di dipingere fu vanificato per le sue condizioni di salute, ma anche dall'ansia di vivere.[2][1]

Il Diario espresse tutto ciò, come anche della passione per il fiorentino conte di Larderel.[2] Questo libro ebbe un originale apprezzamento postumo dell'importante politico inglese William Ewart Gladstone, che lo definì una delle opere più importanti del secolo.[2][1]

Morì di tubercolosi e la sua salma fu inumata in un mausoleo nel cimitero di Passy.[1]

Per onorarne la memoria, la "Société des artistes fraçais" istituì un premio di pittura a suo nome. Fra i vincitori, nel 1900, vi fu l'artista Joseph-Marius Avy (1871-1939).

OpereModifica

  • Ritratto della cugina Dina, 1883 (Musée d'Orsay)
  • Un meeting, 1884 (Musée d'Orsay)
  • Ritratto di giovane donna, 1884, pastello (Musée d'Orsay)
  • Il dolore di Nausica, bronzo (Musée d'Orsay)

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f MARIA BAŠKIRCEVA: La "Ragazza - rosa" della pittura europea del fine '800, su florenceisyou.com. URL consultato il 1º novembre 2019.
  2. ^ a b c d e Marija Konstantinovna Baškirceva, in le muse, II, Novara, De Agostini, 1964, p. 101.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN30330443 · ISNI (EN0000 0003 5564 0606 · Europeana agent/base/147166 · LCCN (ENn82063575 · GND (DE118653350 · BNF (FRcb11890469m (data) · BNE (ESXX1199731 (data) · ULAN (EN500014227 · NLA (EN36540273 · BAV ADV10285526 · NDL (ENJA00519842 · WorldCat Identities (ENlccn-n82063575