Massimiliano di Salm-Salm

Principe Massimiliano di Salm-Salm
Duca di Hoogstraten
Nascita Castello di Anholt, 28 novembre 1732
Morte Anversa, 14 settembre 1773
Dinastia casato di Salm
Padre Nicola Leopoldo, I principe di Salm-Salm
Madre Principessa Dorothea di Salm
Consorte Langravia Ludovica d'Assia-Rotenburg

Massimiliano Federico Ernesto di Salm-Salm (Castello di Anholt, 28 novembre 1732Anversa, 14 settembre 1773) fu principe di Salm-Salm, duca di Hoogstraten, detentore dell'ordine del Toson d'oro, cavaliere del palatino ordine di Sant'Uberto e dell'ordine militare di Maria Teresa. Fu camerlengo imperiale e reale, governatore della fortezza di Lussemburgo, e luogotenente feldmaresciallo imperiale e luogotenente feldmaresciallo della provincia dell'Alto Reno.

I suoi genitori erano il principe Nicola Leopoldo, I principe di Salm-Salm (1701-1770) e la sua prima moglie Dorotea Francesca Agnese di Salm (1702-1751).

VitaModifica

In gioventù fu membro del militare ordine di Malta, poi passò alla carica di domherr del principe-arcivescovo di Colonia. Lasciò la posizione intellettuale e divenne capitano del Reggimento di Fanteria Imperiale n. 14 "Conte di Salm", in cui suo padre era il capo del reggimento. Nel 1755 divenne tenente colonnello, nel 1758 colonnello e il 26 febbraio 1763 conestabile di campo generale. Già il 2 febbraio 1749 ricevette il palatino ordine di Sant'Uberto e il 4 dicembre 1758 l'ordine militare di Maria Teresa.[1] Il 30 novembre 1772, venne insignito anche dell'ordine del Toson d'oro. Durante la guerra dei sette anni combatté nella Battaglia di Kolín dove rimase ferito.Nel 1759, durante una battaglia ad Asch, fu fatto prigioniero di guerra dalla Prussia

Dopo la morte di suo padre ci furono dispute di successione, che impegnarono le corti imperiali. Il 5 luglio 1771 ci fu un accordo a Parigi. Egli ricevette il ducato di Hoogstraten, mentre suo fratello maggiore, tuttavia, il potere di governare. Dopo che questi morì senza eredi, il figlio di Massimiliano, Costantino fu l'unico principe di Salm e Salm-Salm.[2].

FamigliaModifica

Nel 1756 sposò sua cugina Maria Ludovica Eleonora d'Assia-Rheinfels-Rotenburg (18 aprile 1729 - 6 gennaio 1800). La coppia ebbe i seguenti figli:[3]

⚭ 31. dicembre 1782 principessa Vittoria Felicita di Löwenstein-Wertheim-Rochefort (2 gennaio 1769 - 29 novembre 1786)
⚭ 4. febbraio 1788 contessa Maria Valpurga di Sternberg-Manderscheid (11 maggio 1770 - 16 giugno 1806)
⚭ 12 giugno 1810 Catharina Bender, dal 28 settembre 1830 signora Salm de Loon del re di Prussia (19 gennaio 1791 - 13 marzo 1831)
  • Principe Luigi Giovanni Nepomuceno Augusto di Salm-Salm (26 maggio 1765 - 23 ottobre 1765)
  • Prince Giorgio Adamo Francesco (26 maggio 1766 - 12 luglio 1834) K.u.K. Rittmeister
  • Principe Guglielmo Fiorentino Federico di Salm-Salm (28 settembre 1769 - 2 marzo 1824), Kapitular a Colonia, Strasburgo e Spira
  • Principe Luigi Ottone Osvaldo di Salm-Sam (2 luglio 1772 - 5 febbraio 1822), colonnello sardo
⚭ Felicitas Moreno
  • Principessa Maria Anna Enrichetta (28 ottobre 1773 - 18 gennaio 1776)

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
8. Carlo Fiorentino di Salm 16. Federico Magno di Salm  
 
17. Margherita Thésart  
4. Guglielmo Fiorentino di Salm  
9. Maria Gabriella di Lalaing 18. Alberto di Lalaing  
 
19. Isabella di Ligne  
2. Nicola Leopoldo di Salm-Salm  
10. Enrico Francesco di Mansfeld 20. Bruno III di Mansfeld  
 
21. Maria Maddalena di Torring-Seefeld  
5. Maria Anna di Mansfeld  
11. Maria Luisa d'Aspremont-Nanteville 22. Carlo II d'Aspremont-Nanteville  
 
23. Maria Francesca di Mailly  
1. Massimiliano di Salm-Salm  
12. Carlo Teodoro di Salm 24. Leopoldo Filippo Carlo di Salm  
 
25. Maria Anna di Bronckhorst-Batenburg  
6. Luigi Ottone di Salm  
13. Luisa Maria del Palatinato 26. Edoardo del Palatinato-Simmern  
 
27. Anna Maria di Gonzaga-Nevers  
3. Dorotea Francesca Agnese di Salm  
14. Maurizio Enrico di Nassau-Hadamar 28. Giovanni Ludovico di Nassau-Hadamar  
 
29. Ursula di Lippe  
7. Albertina Giovanna di Nassau-Hadamar  
15. Anna Luisa di Manderscheid-Blankenheim 30. Salentino Ernesto di Manderscheid-Blankenheim  
 
31. Ernestina di Sayn-Wittgenstein-Hachenburg  
 

NoteModifica

  1. ^ Jaromir Hirtenfeld: Der Militär-Maria-Theresien-Orden und seine Mitglieder, Kaiserliche Hof- und Staatsdruckerei, Wien 1857, S. 1727–1728.
  2. ^ Emanuel Prinz zu Salm-Salm: Die Entstehung des fürstlich Salm-Salm'schen Fideikommisses unter besonderer Berücksichtigung der vor den höchsten Reichsgerichten geführten Prozesse bis zum Pariser Brüdervergleich vom 5. Juli 1771, Universität Münster, Dissertation 1995, ISBN 3-8258-2605-8
  3. ^ Emanuel Weber, Neues genealogisches Taschenbuch. - Wien, Tandler 1820-21, S. 170, Digitalisat

BibliografiaModifica

  • Template:BLKÖ
  • Fortgesetzte neue genealogisch-historische Nachrichten von den vornehmsten Begebenheiten, welche sich an den europäischen Höfen zugetragen, Band 74, S. 592 f. Digitalisat.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN8195389 · ISNI (EN0000 0000 1017 7222 · CERL cnp00405489 · GND (DE119330601 · WorldCat Identities (ENviaf-49985185