Apri il menu principale

Menezio (argonauta)

personaggio della mitologia greca, figlio di Attore figlio di Deione e padre di Patroclo
Menezio
Nome orig.Μενοίτιος
SessoMaschio
Luogo di nascitaEgina

Menezio (in greco antico: Μενοίτιος, Menoítios) è un personaggio della mitologia greca. Fu uno degli Argonauti[1].

GenealogiaModifica

Figlio di Attore e di Egina[2] sposò, (a seconda delle versioni) Filomela[3][4][5] oppure Stenele[6], Periopis (figlia di Fere)[6], Polimela[6] o Damocrateia[7] e da una di queste donne divenne padre di Patroclo.
Ebbe anche una figlia di nome Antianira[8].

MitologiaModifica

Nacque e crebbe a Oponte[1], una città della Locride e dovette recarsi in esilio a Ftia per causa di un omicidio involontario commesso dal figlio Patroclo in giovane età.

Come padre di Patroclo viene menzionato alcune volte nell'Iliade, in una di queste Achille conferma al figlio che lui (il padre) è ancora in vita[9][10] e in un'altra gli da consigli prima della sua partenza per la Guerra di Troia[11].

Prese anche parte alla spedizione degli Argonauti[1] ma non sembra che abbia avuto ruoli rilevanti[12].

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Apollonio Rodio 69, su theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  2. ^ Pindaro Olimpiche 9
  3. ^ Igino, Fabulae, 97
  4. ^ Scoli a Odissea 4, 343 e 17, 134
  5. ^ Eustazio di Tessalonica a Omero, p. 1498
  6. ^ a b c (EN) Apollodoro, Biblioteca III, 13.8, su theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  7. ^ Scholi a Pindaro, Olimpiche 9, 107
  8. ^ (EN) Apollonio Rodio I, 51, su theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  9. ^ Omero, Iliade XII, 85-88
  10. ^ Omero, Iliade XVI, 70 e seguenti
  11. ^ Omero, Iliade XI, 786-789
  12. ^ (EN) Gaio Valerio Flacco, Argonautica VI, 343, su theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca