Mimí Ardú

attrice argentina

Mimí Ardú (Río Cuarto, 29 febbraio 1956) è un'attrice argentina, attiva in campo cinematografico, televisivo e teatrale.

BiografiaModifica

Ardú è nata nel 1956 a Río Cuarto, nella provincia di Córdoba. A quindici anni è diventata insegnante di pianoforte. Quello stesso anno si è trasferita con la famiglia a Buenos Aires, dove ha ottenuto il suo primo lavoro in un Istituto di Entrata a Filosofia e Lettere come impiegata ed aiuto scolare di alunni di scuola primaria. Ha completato gli studi secondari presso il Liceo Nacional de Señoritas Nro. 12 di Caballito. Ha studiato danza con Naomi Coelho e recitazione con Carlos Gandolfo in Argentina e Leon Escobar in Messico. Ha cantato con Mabel Moreno in Argentina e con Zendejas David Soule in Messico.

Incominciò la carriera, grazie al suo corpo scultoreo, come seconda vedette di varie riviste teatrali per poi diventare un'attrice di carattere drammatico. Durante l'estate del 1979-1980 si trasferì a Mar del Plata ed ottenne un grande successo sostituendo Reina Reech nella commedia Enredos de alcoba (Intrecci di alcova) al Teatro Provincial marplatense. Da allora lavora assiduamente in teatro e in televisione, facendo parte del cast di soap opera e di programmi, come ad esempio Il mondo di Patty.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

TeatroModifica

  • Erase una vez en Buenos Aires (1976)
  • Enredos de alcoba (1979)
  • Violines y trompetas (1980)
  • Los años locos del Tabarís (1980)
  • Lo que mata es la humedad (1981)
  • Engañemos a mi mujer (1982)
  • Greta Garbo, quien diría que está bien y vive en Barrancas (1985)
  • Tributo (1985-1986)
  • Dame el sí mon amour (1999)
  • Mi suegra esta loca, loca... (2000)
  • El tenor (2008)
  • Soñar en Boedo (2009-2010)
  • Argentinien (2012)
  • La casa de Bernarda Alba (2013-2016)
  • Falladas (2017)

RiconoscimentiModifica

  • 2002 – Premio Cóndor de Plata[1][2]
    • Rivelazione femminile, per El bonaerense
    • Candidata a miglior attrice non protagonista, per El bonaerense
  • 2002 – Premio Clarín[3][4]
    • Rivelazione femminile nella categoria cinema, per El bonaerense
  • 2003 – Premio Martín Fierro[5]
    • Miglior attrice non protagonista di un film o una miniserie televisiva, per Hospital público
  • 2010 – Premio Estrella De Mar[6]
    • Candidata a miglior attrice di una commedia, per Soñar en Boedo
  • 2010 – Premio Estrella De Mar[7][8]
    • Candidata a miglior attrice, per La casa de Bernarda Alba

NoteModifica

  1. ^ (ES) Los candidatos al Cóndor de Plata, lanacion.com.ar. URL consultato il 12 ottobre 2017.
  2. ^ (ES) 'Historias mínimas' y 'Hable con ella' triunfan en los Cóndor, elmundo.es, 24 luglio 2003. URL consultato il 12 ottobre 2017.
  3. ^ (ES) Todos los triunfadores, su edant.clarin.com. URL consultato il 12 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  4. ^ (ES) Revelada Mimí, pagina12.com.ar, 15 agosto 2003. URL consultato il 12 ottobre 2017.
  5. ^ (ES) "Resistiré" arrasó en la entrega de los Martín Fierro, lanacion.com.ar, 23 giugno 2004. URL consultato il 12 ottobre 2017.
  6. ^ (ES) Se dieron a conocer las nominaciones para el "Premio Estrella de Mar 2010", lacapitalmdp.com, 1º febbraio 2010. URL consultato il 12 ottobre 2017.
  7. ^ (ES) Se entregaron los premios Estrella de Mar 2014: ¡Norma Pons se llevó el Oro!, ciudad.com.ar, 11 febbraio 2014. URL consultato il 12 ottobre 2017.
  8. ^ (ES) Todos los nominados a los premios Estrella de Mar, lanacion.com.ar, 30 gennaio 2014. URL consultato il 12 ottobre 2017.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN163635013 · ISNI (EN0000 0001 1483 1874 · LCCN (ENno2005011590 · BNF (FRcb14591060j (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2005011590