Miniopterus gleni

specie di pipistrello
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Miniopterus gleni
Immagine di Miniopterus gleni mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Miniopteridae
Genere Miniopterus
Specie M.gleni
Nomenclatura binomiale
Miniopterus gleni
Peterson, Eger, & Mitchell, 1995
Areale
Miniopterus gleni range map.svg

Miniopterus gleni (Peterson, Eger, & Mitchell, 1995) è un pipistrello della famiglia dei Miniotteridi endemico del Madagascar.[1][2]

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza totale tra 118 e 131 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 47 e 50 mm, la lunghezza della coda tra 50 e 63 mm, la lunghezza del piede tra 7 e 9 mm, la lunghezza delle orecchie tra 12 e 15 mm e un peso fino a 17,5 g.[3]

AspettoModifica

La pelliccia è lunga e setosa. Il colore generale del corpo è marrone scuro, più chiaro lungo l'attaccatura delle membrane alari. Il muso è leggermente ricoperto di peli. Le orecchie sono piccole, triangolari e con l'estremità smussata. Il trago è lungo e con l'estremità arrotondata leggermente piegata verso il basso. Le membrane alari sono marroni scure. La coda è molto lunga ed è completamente inclusa nell'ampio uropatagio. Il calcar è privo di carenatura.

EcolocazioneModifica

Emette ultrasuoni a basso ciclo di lavoro con impulsi di breve durata a frequenza modulata iniziale di 70-93 kHz, finale di 36-38,9 kHz e massima energia a 40,1-44,6 kHz.[4]

BiologiaModifica

ComportamentoModifica

Si rifugia in gruppi fino a 90 individui all'interno di grotte, in particolare vicino a fonti d'acqua e con volte molto basse.

AlimentazioneModifica

Si nutre di insetti.

Distribuzione e habitatModifica

Questa specie è diffusa in gran parte del Madagascar eccetto la parte più meridionale.[1]

I suoi habitat sono la foresta umida, la foresta decidua secca e la foresta spinosa, fino a 1.200 metri di altitudine.

Stato di conservazioneModifica

La IUCN Red List, considerata la vasta diffusione sull'isola, sebbene possa essere minacciato in alcune aree a causa della caccia e delle intrusioni nei siti di riposo, classifica M. gleni come specie a rischio minimo (Least Concern).[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) Andriafidison, D., Cardiff, S.G., Goodman, S.M., Hutson, A.M., Jenkins, R.K.B., Kofoky, A.F., Racey, P.A., Ranivo, J., Ratrimomanarivo, F.H. & Razafimanahaka, H.J. 2008, Miniopterus gleni, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Miniopterus gleni, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Goodman & Al., 2010.
  4. ^ Ramasindrazana B, Goodamn SM, Corrie Schoeman M & Appleton B, Identification of cryptic species of Miniopterus bats (Chiroptera: Miniopteridae) from Madagascar and the Comoros using bioacoustics overlaid on molecular genetic and morphological characters, in Biological Journal of the Linnean Society, vol. 104, 2011, pp. 284-302.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica