Apri il menu principale

Coordinate: 44°40′38.01″N 10°48′57.88″E / 44.677225°N 10.816078°E44.677225; 10.816078

Il monumento "Evoluzione" di Franco Reggiani
Il monumento "Evoluzione" di Franco Reggiani nell'area di parcheggio "Calvetro" (2012)

Il Monumento Ferrari Evoluzione è un'opera dello scultore reggiano Franco Reggiani (1926-1991), ideato e costruito in onore della storia e dell'evoluzione tecnica della casa automobilistica Ferrari.

Indice

CronistoriaModifica

Venne inaugurato nel 1985 nella città di Modena, come punto di riferimento del "Ferrari Day", raduno di appassionati ferraristi provenienti da tutto il mondo.

Nel 1988, l'opera venne ceduta alla società Autostrade, che la collocò nell'area di parcheggio "Calvetro" lungo l'Autostrada A1 all'altezza di Campogalliano (MO), dove rimase per 25 anni.

Nella primavera del 2013 l'opera, ormai in preda ad un progressivo degrado, dovuto alla mancanza di manutenzione e ad atti di vandalismo, viene recuperata dal Comune di Reggio Emilia, con l'impegno di restaurarla e posizionarla all'esterno della stazione di Reggio Emilia AV Mediopadana.

L'inaugurazione della nuova ubicazione è avvenuta nel marzo 2014, tuttavia l'opera è stata collocata in una grande rotatoria lungo la via Trattati di Roma - in prossimità dei ponti e della stazione ferroviaria Mediopadana di Santiago Calatrava, nei pressi del casello autostradale di Reggio Emilia .[1]

La strutturaModifica

Il monumento, alto 25 metri per 75 quintali di peso, è scolpito in modo da risultare un artistico assemblaggio di parti di sette vetture che ripercorrono la vita di Enzo Ferrari, iniziando dal musetto dell'Alfa Romeo usata da Ferrari per la sua prima competizione con la Scuderia Ferrari nel 1929, e terminando col cofano e l'alettone della Ferrari 312 T5 di Gilles Villeneuve. Conglobati nell'opera, inoltre, si riconoscono il parafango della Ferrari 400 Superamerica, le code della Ferrari Dino 246 e di una monoposto del 1959, l'anteriore sinistro della barchetta touring, ed i musetti della Ferrari 166 MM, del modello barchetta touring, e di un modello monoposto del 1961.

NoteModifica

  1. ^ Copia archiviata, su reggionline.com. URL consultato il 24 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2014)., "Una Ferrari svetta nella rotonda del casello autostradale", www.reggionline.com - 15/3/2014

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Scultura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Scultura